Fiat Punto 2017, prime anticipazioni

2016-05-31 22.23.28

Il gruppo FCA è ripartito alla grande. Solo nel biennio 2015/2017 si praticamente rinnovata l’intera gamma dei prodotti di Fascia Medio-Alta. Ora si punta a riconquistare quella che da un ventennio è stato il riferimento dell’intera produzione. Dopo la Fiat 127/Uno/Punto 1 e 2 è arrivato il momento di riproporre qualcosa che possa essere innovativo e che invogli i consumatori attenti, ma anche le fasce di mercato più giovane. Un prodotto quindi che non rispecchi la filosofia di Tipo, perchè deve attirare anche per bellezza estetica oltre che essere funzionale.

Qualcosa al passo coi tempi e che anzi anticipi mode e tendenze o che diventi riferimento. Si deve tornare ad una Fiat  che non  insegua ma che sia riferimento, come un tempo, come sempre stato in passato per tale segmento. Al momento nel segmento B ci sono una Ford Fiesta abbastanza anzianotta, Una Volkswagen Polo che prova a rinnovarsi anno dopo anno, ma che pur essendo ineccepibile per tecnologia e propulsori ha un po’ di anni alle spalle. Ci sono la Peugeot 208 che non ha ottenuto il successo sperato e una Nissan Micra che è già sulla strada del pensionamento. Rimane Una Renault Clio che è quasi un’auto di segmento superiore, per impronta, ma che rappresenta al meglio le esigenze di chi sceglie il segmento B sia per necessità o scelta. La Toyota Yaris, invece,  rappresenta ad oggi al meglio il prossimo futuro per la doppia propulsione, termica ed ibrida che sicuramente sarà la strada che percorreranno tutte le Case automobilistiche nei prossimi anni.

La sfida è aperta Fiat dovrà trovare la giusta interpretazione per conquistare quella fetta di Mercato che un tempo la rappresentava quale leader in Europa ed in Italia. Ora il gioco si fa più duro. Gli spazi sono su territori più estesi. La produzione potrà essere spostata anche oltreoceano e dalla stessa base potrebbero nascere diversi modelli. L’acquisto di Chrysler ha aperto nuovi scenari che vanno sfruttati al meglio. Oggi non c’è più solo la Polonia o la Turchia dove pensare di installare le nuove e tecnologiche catene produttive, anche in America, ora partner commerciale, ma anche socio produttivo.

La  Punto 2017 arriverà sui Mercati d’Europa entro il prossimo anno.

C’è stata una fase del suo progetto in cui si vociferava della sua sostituzione da parte della 500 5 porte, ma a quanto pare la Famiglia 500 sembra avere un diverso destino (ci potrebbe essere un modello cugino alla Punto. Una base comune, diversi lamierati e maggiori personalizzazioni per allestimenti e rifiniture.  500 d’altronde  non è più solo un’auto, ma un vero e proprio Brand. Dopo la 500, la 500L e XL, la 500X, potrebbe arrivare la 500 5p). Riguardo alla Punto, ci sono anche voci relativamente ad una successiva versione Crossover (come Ford ha fatto con la Ecosport) destinata principalmente  ai mercati sudamericani.

Siamo alla quarta generazione di questa vettura. Molto di quello che si è visto nei muletti per le strade del mondo pare ispirarsi alla Tipo 5 porte ed in effetti il pianale Small Wide è quello, ridimensionato per le diverse esigenze. L’estetica per il famoso Family feeling avrà connotati che richiameranno alla Media di casa, ma ci saranno al contempo richiami al modello precedente (principalmente le luci posteriori). Il taglio porte e finestrini saranno tutti nuovi.

Relativamente alla Tecnica tutto ciò che di buono in questi anni l’auto ha mostrato, verrà mantenuto e affinato. Maggiori e migliori saranno i sistemi di sicurezza passiva e sopratutto attiva. Ci saranno molti sviluppi in ordine ai supporti elettronici e parte infotainment (che tanto piace alle nuove generazioni). In ordine alla meccanica, all’anteriore ci sarà una sospensione classica McPherson, al posteriore un ponte torcente. I Motori ricalcheranno quanto già visto con diversi aggiornamenti. Come accesso ci sarà il vecchio caro Fire  benzina  il 1.2 69 cavalli aspirato. Il potente  bicilindrico  0.9 TwinAir e per il diesel il classico  1.3 Multijet 2 con potenza di 95 cavalli. FCA ha approntato un programma per lo sviluppo di nuove unità che debutteranno nei prossimi anni proprio con questa vettura.

Non ci resta che aspettare il Salone di Ginevra 2016 dove molto probabilmente la potremo ammirare nella sua veste definitiva (e magari in quella stessa occasione ammirare anche la più raffinata 500 5P. che non è escluso venga comunque prodotta).

A presto

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: