F1 le nuove auto per la stagione 2017

bandiera a scacchi

Negli ultimi dieci anni  la formula uno è diventata molto più noiosa rispetto a quando si vivevano le formidabili battaglie all’ultima staccata. Come non ricordare la mitica battaglia tra Villeneuve e Arnoux o le sfide in casa tra Prost e Senna.  L’aerodinamica è diventata predominante rispetto a motore e talento del pilota, o almeno tale talento a volte viene nascosto dai tanti sistemi e le tante regole restrittive che limitano la possibilità di esprimersi.

[embedyt] http://www.youtube.com/watch?v=kYX52OtW134[/embedyt]

Per gli stessi piloti è diventato frustrante. Si vince (tranne in casi limite) solo se si possiede l’auto più potente. Di fatto questa associazione è sempre esistita, ma forse ora si è arrivati al limite. Tranni taluni casi, di veri fenomeni, che riescono ad esprimersi in situazioni al limite, c’è stato un appiattimento del valore qualitativo dei drivers.

Schumacher SPA 95

Schumacher SPA 95 vittoria sul bagnato

Negli ultimi anni si è provato a recuperare la spettacolarità e mettere in risalto la sensibilità del pilota, ma tutto si è poi risolto nel saper consumare al meglio le gomme e consumare meno carburante possibile.

formula uno 2017

Nel Campionato 2017 –  almeno dal punto di vista tecnico ci saranno una serie  di modifiche alle regole che hanno  lo scopo di rendere le auto più veloci e le corse  più avvincenti.

Le auto  saranno completamente diverse. Più aggressive anche nell’estetica. Saranno forse più difficili da controllare, anche se come detto, la stabilità e tenuta saranno maggiori..

Le vetture torneranno ad essere larghe due metri (20 centimetri più ampie di quanto lo siano stati negli ultimi 20 anni), ma anche più lunghe

Con una maggiore larghezza sia dell’auto che dei pneumatici ci sarà un aumento nella resistenza aerodinamica (che porterà ad un aumento dei consumi), ma al contempo ad una maggiore tenuta in curva e velocità di percorrenza della curva, ma anche frenate migliori. Si stima una velocità generale migliore di circa 4 secondi a giro.

Cambia l’aerodinamica, e torneranno i deflettori anteriori. La deportanza aerodinamica sarà nettamente maggiore, per il nuovo fondo e ed estrattore. Le vetture saranno più basse e avranno una nuova ala posteriore (più bassa di 15 cm), più schiacciate. Il tutto conferirà anche un aspetto più grintoso.  Ci sarà la reintroduzione del  diffusore posteriore, per sfruttare l’aerodinamica sotto la vettura e la deportanza. Cambiano le ali anteriori e posteriori.

gomme F12017

Pneumatici: Sempre su cerchi da 13” nelle vetture 2017 saranno completamente diverse, per dimensioni sia all’anteriore (da 245mm a 305mm), che dietro (da 325mm a 405mm). Cambierà la loro stessa costruzione così come le performance, sia in termini di prestazioni che durata. La Pirelli sta effettuando test da quando sono state deliberate le nuove mescole sin dalla scorsa stagione con varie squadre, per definirne al meglio la struttura. Nuovi i dischi freni, che possono avere un diametro massimo 278 mm per uno spessore di 32 mm

A livello motoristico oltre alle nuove regole circa l’utilizzo di soli 4 motori per la stagione (20 gare in tutto), non ci sono grandi cambiamenti se non delle nuove limitazioni. La Power Unit viene delineata nel peso che non può essere inferiore a 7 kg. Questo vale anche per la MGU-H con il peso di 4 Kg. molte altre componenti devono rientrare in parametri specifici in ordine alle dimensioni. per il motore un limite specifico riguarda il valore massimo di compressione per cilindro che non può superare il rapporto di 18:1. Sono definiti i pesi di pistoni, le misure dell’albero motore e i materiali che possono essere utilizzati nella stessa quantità massima.

motore f12017

Tanto lavoro per gli ingegneri, tanto studio e ricerca nella galleria del vento, nei simulatori, nei modelli in scala. Tante prove di materiali, resistenza e funzionamento delle singole parti. Tante nuove componenti da collaudare. Tra pochi giorni le auto verranno svelate e poi dovremmo aspettare però ancora fino alla prima gara. Speriamo quest’anno ci siano tante sorprese, e diciamolo con poco spirito sportivo, speriamo di rivedere una rossa tagliare il traguardo per prima.

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: