Busso Silencers, Silenziatori tutti Made in Italy. Qualità e tanta voglia di crescere… Buon Compleanno

Chi ama personalizzare la propria moto in maniera che rappresenti al meglio la propria interpretazione, passa molto tempo sui siti specializzati alla ricerca di quelle parti, accessori o ricambi da mettere sulla propria amata “due-ruote”. Un tempo erano molti i negozi di ricambi per la costumizzazione, si girava in particolari zone della città o nei mercati specializzati alla ricerca dei “pezzi buoni”. Oggi questo Mercato si è spostato quasi del tutto su Internet.  Vengono spesso cercati manubri, manopole, tappi della benzina, paramotori, puntali, paramani, fari, luci supplementari, parabrezza, bauli, borse da serbatoio, borse laterali, nastri per il calore scarichi, protezione per tubi di scarico, e i veri e propri scarichi. Chi ama particolari modelli di moto preferisce sostituire i tubi di scarico originali con altri che ne mutano la personalità o che permettono piccoli vantaggi nelle prestazioni. Ci sono scarichi che modificano sostanzialmente sia l’estetica che gli equilibri generali di una moto, ne esaltano determinate caratteristiche, evidenziandone delle altre.

Diverso tempo fa, facendo parte di un gruppo su Facebook, ho conosciuto un Brand, italiano, di Torino che si occupa di Silenziatori (scarichi) Omologati. E’ una piccola azienda storica dell’hinterland torinese, con alle spalle una grandissima esperienza nel settore. Con lavorazione artigianale e macchinari moderni trasformano il metallo nei più diversi  tipi di scarichi, secondo le diverse necessità. Sempre attraverso Facebook ci siamo “conosciuti” e ho iniziato a seguire i loro lavori. E’ molto interessante vedere come viene plasmato il metallo secondo esigenze specifiche. La Busso Silencers è una realtà piccola nel panorama Mondiale, ma si sta facendo pian piano spazio. I prodotti sono di metallo pregiato. Nelle officine si operano saldature su acciaio, inox,f erro, alluminio. Si effettuano lucidature  e cromature su tutti i metalli. La specializzazione storica è stata mantenuta. La Busso era ed è famosa per il Restauro moto d’epoca. Presso l’officina si possono materializzare scarichi su misura auto e moto d’epoca.

Tutti i silenziatori sono provvisti di Omologazione (che non è cosa di poco conto). Sempre su internet si possono trovare terminali di scarico delle più disparate forme, ma tutte con la qualità artigianale garantita. Tutti gli scarichi  vengono realizzati interamente a mano e con macchinari che risalgono  all’età delle moto, rispettando completamente le tecniche costruttive.

La Busso Silencers nasce nel 1960. Forniva marmitta e collettori per moto di ogni tipo. Per questioni non note Fallisce nei primi anni del 2000. Dopo dei passaggi di proprietà è arrivata ad una artigiano che però non aveva competenze in ambito del Marketing e Pubblicità rimanendo troppo nascosta. I nuovi proprietari, Dario e la moglie Oriana, da un anno (festeggeranno a novembre) hanno rilevato l’azienda, costruendo giorno dopo giorno – sfruttando i mezzi di comunicazione più appropriati – il loro spazio.  La competenza e i materiali contano e oggi la Busso Silencers sta entrando  tra quella cerchia di nomi (Arrows, Mistral, Mivv, Agostini) di maggior richiamo.  Con tanti sacrifici  e un lavoro costante e tanta dedizione, per le necessità dei singoli clienti, l’attività sta crescendo. Il lavoro è molto (il che è cosa buona, ma richiede maggiori investimenti in termini economici e di lavoro) per poter vedere i risultati dell’attività.

 

Ho avuto la possibilità, grazie alla disponibilità del proprietario, Dario di montare i Silenziatori della serie creata appositamente per la mia moto. Si tratta dell’italianissima Moto Guzzi V7 III Stone che sto personalizzando poco alla volta. La prima cosa che si nota quando si toglie l’imballaggio (accuratissimo e artigianale) è l’attenzione anche per il trasporto. A tal riguardo è intenzione dei titolari di introdurre a breve una scatola in legno, con apposita sede degli scarichi che possa funzionare quale sistema di trasporto, ma anche, come oggetto da conservare. La scatola potrebbe riportare il Marchio della “Busso Silencers“, ma anche il nome del modello della moto. All’interno le specifiche del modello con un pieghevole che racconta come è nato il singolo modello con le foto, e l’omologazione, nonché i guanti per eseguire il montaggio. Tante accortezze per far sentire il cliente importante, per tornare e fa riavvicinare i vecchi clienti persi nel tempo.

Il lavoro di sostituzione della marmitta non richiede particolari attenzioni. Non si deve operare neppure sulla centralina del sistema ad iniezione. Basta procurarsi una chiave e il cacciavite a brugola e tutto si fa in una 15 di minuti.  Una volta tolto il primo scarico, ho pulito l’attacco e posizionato il nuovo, portando attenzione a fissare la fascetta in maniera che non sia visibile la vite di serraggio. In totale son due viti. La scelta di cambiare i silenziatori può passare per tante strade, sia estetiche che funzionali. Nel caso della V7 gli scarichi originali sono davvero molto sporgenti, con quelli proposti da Busso, nelle misure  40/45/50 tutti i gusti possono essere esauditi. La moto guadagna in termini di leggerezza e manovrabilità, il baricentro si sposta al meglio, all’interno delle due ruote. Anche le prestazioni ne risentono positivamente con una risposta più pronta e un piglio decisamente più performante. Il sound è sommesso, non invasivo ma di grande suggestione. Tutte note positive? Direi di si. C’è un solo appunto che ho trovato e sottoposto a Busso Silencers. Mi hanno subito risposto con una conferma a quanto scritto. Nel montare il silenziatore, rispetto all’originale, rimane uno spazio di circa 7/8 cm scoperto che mette in evidenza proprio il tubo di scarico grezzo. Ho acquistato su Amazon una copertura per quei cm (più estetico che altro), ma Dario mi ha confermato che stanno lavorando anche su quel fronte, per migliorare anche l’aspetto estetico nei dettagli.

Una volta sostituito il primo scarico, ho seguito la medesima procedura per il secondo. A fine lavoro ho preso della vernice (quella dei termosifoni, resistente alle alte temperature) e ho ripreso il colore nella parte scoperta. Poi ovviamente – come poter resistere – ho fatto un giro di prova con la moto, curioso ed entusiasta dell’effetto finale. (Appena posso toglierò il DB Killer per una prova più estrema). Su strada è stato ancor meglio che nell’estetica. Il motore sembra entrare prima in temperatura e tutta la meccanica va meglio. Non penso sia suggestione. I dati riscontrati parlano chiaro, seppure il sound è più presente, ma mai eccessivo, la moto va meglio e i consumi non ne risentono.

Busso Silencers può essere contattata per tutti gli scarichi moto. Qualsiasi modello e anno può essere riprodotto con prezzi molto interessanti. I materiali sono di alta qualità, come la lavorazione.

Dal Loro Sito:

La Busso Silencers è un’azienda specializzata nel settore marmitte di moto d’epoca, nella produzione d’impianti originali e trasformazioni delle parti speciali, costruite in base alle vostre esigenze grazie anche ad un’armoniosa collaborazione in azienda di un personale specializzato con tanti anni di esperienza.

Si fa particolare attenzione nella scelta dei materiali per garantire un prodotto più robusto e affidabile di alta qualità. Si fa particolare attenzione nella scelta dei materiali per garantire un prodotto più robusto e affidabile di alta qualità.
Le nostre LINEE si diversificano in:
Originale
Enduro
Custom
Linea sportiva
Cafe Racer
La distribuzione avviene sia in Italia che all’estero quali:
Francia
Germania
Olanda
Inghilterra
Spagna
Grecia
Belgio
Austria
Nuova Zelanda
ed altri paesi d’europa e altri continenti
(es: Australia, Asia e America)

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: