BMW M8 Gran Coupè, la regina delle GT [+ Galleria]

Dopo la M8 Coupé e la Cabriolet, manca  solo l’arrivo della M8 Gran Coupé per completare la famiglia della BMW GT.

Pur non essendo una vera e propria coupé – di fatto già esistente – per il taglio delle lamiere, il giro-porta, l’andamento delle fiancate e l’altezza del padiglione, la si potrebbe benissimo paragonare ad essa. Se non fosse per le quattro porte il Grand Touring, della BMW Serie 8, ha tutto per essere in tutto e per tutto una vettura sportiva e il reparto sportivo della BMW ci ha messo occhio e poi le mani sopra. L’ha manipolata quanto è bastato nella meccanica, nelle sospensioni e l’ha personalizzata….in tutto. Quanto al motore poi, ha posizionato nel cofano uno dei suoi gioielli, il  V8 4.4 biturbo da 625 CV gli consente prestazioni di altissimo livello . Fino ad oggi, avevamo conosciuto la Serie 8 nella configurazione  M8-Cabriolet . A giugno BMW ci ha fatto conoscere la  Serie 8 Gran Coupé. Ecco invece oggi qualcosa di più intrigante, esclusivo ed eccitante, la  M8 Gran Coupé. Ambisce a diventare la sola ed unica  top di gamma, appena sopra la M850i, il cui stesso V8 offre “solo” 530 CV.

Come per le versioni a 2 porte, la M8 Gran Coupé eredita tutte le specificità della grande BMW “M”. Il V8 è quindi supportato da una trasmissione automatica Steptronic a 8 velocità, la trazione integrale xDrive con differenziale attivo – che consente di impostare la distribuzione della potenza tra gli assi anteriore e posteriore. Anche il telaio M e le sospensioni a  smorzamento controllato, sono fornite di serie. L’unica vera differenza tecnica con la M8 “standard” risiede nell’allungamento del passo di 20 cm. Un tratto significativo che la M8 Gran Coupé proverà a compensare con l’aggiunta della trazione integrale a controllo elettronico.

Tuttavia, rimangono prestazioni eccezionali poiché gli 0-100 km / h verrebbero polverizzati in 3,2 secondi secondo i dati diffusi dalla stessa BMW . Con una coppia di 750 Nm, le occasioni per scaricare tanta potenza non dovrebbero presentare alcun limite. Tanti i supporti elettronici che fanno spedire dritta e senza esitazioni, questa coupé a quattro porte di una raffinatezza unica. Le prestazioni massime parlano di velocità max limitata a 250 Km/h (con il pacchetto M Driver’s si possono raggiungere i 305. km/h).

La trazione può essere ripartita al solo asse posteriore, oppure, in maniera  differente tramite la funzione “M Setup” :  Sono previste ben 5 opzioni per personalizzare la guida. 1) trazione integrale con controllo di stabilità attivo. 2) trazione integrale di tipo sportivo; 3) sola trazione posteriore, con differenziale autobloccante inserito. 4) sola trazione posteriore, con differenziale autobloccante disattivato. 5) disattivare controllo di stabilità. Non mancano, infine, il servosterzo elettromeccanico M Servotronic e l’impianto frenante a controllo elettronico con due differenti modalità di funzionamento personalizzabili dal guidatore.

Disponibile da aprile 2020, la M8 Gran Coupé è già prenotabile  a circa 170.000 €, senza opzioni, più tasse.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: