fbpx

BMW M2 UNA BELVA COMPATTA E AGILE NATA PER LA PISTA

La nuova BMW M2. La nuova BMW M2 offre le prestazioni M in forma altamente concentrata. Con il suo motore a sei cilindri in linea da 338 kW/460 CV, il cambio manuale a sei rapporti disponibile come optional e la trazione posteriore, la seconda generazione della compatta sportiva ad alte prestazioni promette un piacere di guidare senza limiti. Il debutto della nuova BMW M2 è un altro evento chiave nella proposta di modelli che celebra i 50 anni di BMW M GmbH e rende ancora più emozionante il suo primo passo nel mondo delle auto ad alte prestazioni.

Le dimensioni compatte, insieme alla tecnologia del propulsore e del telaio adattata dalla BMW M3/BMW M4, sono il centro del concept di veicolo che conferisce alla nuova edizione del modello a due porte un’agilità e una maneggevolezza ammalianti che rimangono facilmente controllabili anche quando il guidatore esplora i limiti dell’auto. Il profilo caratteriale si distingue anche nell’espressivo design esterno, con le sue proporzioni da coupé atletico. Anche il sofisticato concept di controllo/operazione per la personalizzazione dell’assetto del veicolo contribuisce a produrre un’esperienza prestazionale di notevole intensità. Grazie a questi numerosi attributi, la nuova BMW M2 continua la tradizione del marchio di modelli ultra-sportivi dalle dimensioni compatte, iniziata nel 1973 con l’arrivo della BMW 2002 turbo. Inoltre, si basa sul successo del suo predecessore, che ha registrato quasi 60.000 vendite in tutto il mondo.

Il lancio globale della nuova BMW M2 sarà nell’aprile 2023. I modelli saranno costruiti insieme alla nuova BMW Serie 2 Coupé nello stabilimento del BMW Group di San Luis Potosí, in Messico.

Dimensioni compatte, proporzioni estremamente potenti.

L’aspetto atletico della nuova BMW M2 è dato dalle sue dimensioni compatte, dalle proporzioni estremamente potenti e dalle caratteristiche di design M che la contraddistinguono. La lunghezza esterna è inferiore di 214 millimetri rispetto ai modelli BMW M4 Coupé e il passo è più corto di 110 millimetri. Allo stesso tempo, le larghezze del veicolo e della carreggiata superano di molto le dimensioni della nuova BMW Serie 2 Coupé.

La grande griglia a doppio rene BMW senza cornice, con le sue barre orizzontali, si combina con una presa d’aria inferiore a tre sezioni con contorni quasi rettangolari per conferire al frontale della vettura un familiare look M. Il design è stato realizzato sulla base di requisiti tecnici in termini di apporto di aria di raffreddamento e di equilibrio aerodinamico. Superfici chiaramente delineate, minigonne laterali ben svasate e passaruota muscolosi caratterizzano la vista laterale. Anche la parte posteriore della nuova BMW M2 ha un aspetto compatto e potente e aggiunge una serie di dettagli specifici sotto forma dell’accattivante spoiler a labbro sul cofano del bagagliaio, dei catarifrangenti disposti verticalmente, dell’inserto diffusore della grembialatura posteriore – con il suo design puristico – e delle due coppie di terminali di scarico posizionati molto in dentro rispetto ai bordi esterni.

La scelta di cinque vernici esterne disponibili per la nuova BMW M2 include le tonalità Zandvoort Blue e Toronto Red metallizzato, esclusive per questo modello. Come optional viene offerto il tetto M Carbon che riduce il peso del veicolo di circa sei chilogrammi.

 

Motore a sei cilindri in linea con un’erogazione di potenza istantanea e un’accattivante fame di giri.

La versione del motore a sei cilindri in linea sviluppata per il modello compatto ad alte prestazioni con tecnologia M TwinPower Turbo e design ad alto numero di giri si distingue per le sue caratteristiche prestazionali tipiche della M. Differendo solo in pochi dettagli dal motore impiegato nei modelli BMW M3 e BMW M4, l’unità da 3,0 litri entusiasma per la sua reattività, la sua sana fame di giri e l’erogazione lineare della potenza fino ai regimi più elevati.

Sviluppando una potenza massima di 338 kW/460 CV, il motore sotto il cofano della nuova BMW M2 supera di 66 kW/90 CV l’unità di base utilizzata dal suo predecessore. La coppia massima di 550 Nm (405 lb-ft) viene erogata tra 2.650 e 5.870 giri/min, mentre la potenza massima arriva a 6.250 giri/min. Il nuovo motore raggiunge un massimo di 7.200 giri/min. L’accumulo pulsante di potenza è accompagnato da una colonna sonora ricca di emozioni generata dall’impianto di scarico specifico M con flap a controllo elettrico. Il sistema di alimentazione dell’olio è progettato per gestire situazioni di guida estremamente dinamiche in pista, così come il sistema di raffreddamento.

 

Alte prestazioni da scegliere: cambio M Steptronic a otto rapporti con Drivelogic di serie, cambio manuale a sei rapporti come opzione.

La potenza del motore viene trasmessa alle ruote posteriori attraverso il cambio M Steptronic a otto velocità con Drivelogic di serie. I suoi cambi di marcia estremamente sportivi, il collegamento diretto con il motore e la capacità di eseguire molteplici scalate alla marcia più bassa disponibile costituiscono la base ideale per un’accelerazione ammaliante e istantanea. Il cambio è gestito da una leva selettrice con il più recente design M e da palette al volante. La funzione Drivelogic offre una scelta di tre impostazioni di cambio.

 

Il cambio manuale a sei rapporti è disponibile come opzione per chi cerca un’esperienza di prestazioni di stampo classico, radicata nell’intensa interazione tra guidatore e auto. Si presta a uno stile di guida sportivo grazie non solo all’azione di cambiata definita con precisione, ma anche al Gear Shift Assistant, che utilizza il controllo della velocità di innesto per garantire un funzionamento senza slittamenti quando si scalano le marce in frenata in curva. Se necessario, il Gear Shift Assistant può essere disattivato nel menu M Setup.

La nuova BMW M2 passa da ferma a 100 km/h in 4,1 secondi con il cambio M Steptronic a otto rapporti e in 4,3 secondi con il cambio manuale a sei rapporti. È in grado di scattare da 0 a 200 km/h (124 mph) in 13,5 secondi (automatico) o 14,3 secondi (manuale). La velocità massima limitata della nuova BMW M2 può essere aumentata da 250 km/h (155 mph) a 285 km/h (177 mph) specificando l’M Driver’s Package opzionale.

 

La trazione posteriore, il controllo di trazione M e il differenziale attivo M garantiscono agilità, precisione e piacere di guidare a seconda delle occasioni.

Indipendentemente dalla scelta della trasmissione, la forma tradizionale di prestazione dinamica della nuova BMW M2 è rappresentata anche dalla trazione posteriore. L’accumulo lineare delle forze di accelerazione laterale, caratteristico dei modelli M, aiuta il guidatore a guidare l’auto in curva con derapate controllate, ad esempio. Anche la funzione M Traction Control di serie è progettata per consentire al guidatore di sondare attentamente i limiti prestazionali della vettura, impostando soglie di intervento individuali per la limitazione dello slittamento delle ruote, con una scelta di dieci fasi.

Un altro elemento che contribuisce alla sublime dinamica della BMW M2 è il differenziale attivo M sull’asse posteriore. Anch’esso di serie, è in grado di generare senza soluzione di continuità un effetto di bloccaggio fino al 100% ogni volta che è necessario. Questo ottimizza la trazione su superfici stradali che offrono livelli di aderenza diversi per la ruota posteriore destra e sinistra, ad esempio, e migliora il trasferimento di potenza quando si accelera con forza in uscita dalle curve.

 

Sofisticata tecnologia del telaio, maneggevolezza controllabile con precisione.

Le dimensioni compatte della nuova BMW M2, il passo corto, la distribuzione dei pesi quasi perfettamente bilanciata 50:50 e la sofisticata tecnologia del telaio si combinano per offrire una maneggevolezza controllabile con precisione. L’agilità, il dinamismo e la precisione della vettura traggono vantaggio anche dall’eccellente rigidità torsionale della struttura della carrozzeria e dei supporti del telaio, aiutati da rinforzi su misura.

Sia l’asse anteriore a doppio snodo che l’asse posteriore a cinque bracci sono dotati di una cinematica specifica per M. L’equipaggiamento di serie della nuova BMW M2 comprende le sospensioni adattive M con ammortizzatori a controllo elettronico, lo sterzo M Servotronic a rapporto variabile, il DSC (Dynamic Stability Control) con M Dynamic Mode e i potenti freni M Compound con pinze fisse a sei pistoncini all’anteriore e pinze flottanti a singolo pistoncino al posteriore. Il sistema frenante integrato offre al guidatore due impostazioni del pedale. La nuova BMW M2 è dotata di cerchi in lega leggera da 19 pollici all’anteriore e da 20 pollici al posteriore, ciascuno dei quali rappresenta un aumento di un pollice rispetto al diametro dei cerchi montati di serie sui modelli BMW M3 e BMW M4. È inoltre possibile montarli con pneumatici da pista.

 

Abitacolo sportivo avanzato con BMW Curved Display di serie e l’opzione dei sedili a secchiello M Carbon.

La nuova BMW M2 vanta un cockpit con un design incentrato sul guidatore, caratterizzato da indicazioni, comandi e opzioni di configurazione specifici per M, nonché dall’avanzato BMW Curved Display. Le informazioni relative alla guida, comprese le luci di cambiata, appaiono in un nuovo layout grafico sul display informativo da 12,3 pollici. I widget specifici M per la configurazione del veicolo e le condizioni degli pneumatici sono solo due degli elementi che possono essere richiamati nel display di controllo da 14,9 pollici. Anche il BMW Head-Up Display, disponibile come optional, presenta visualizzazioni specifiche M.

Sia il BMW Curved Display che il BMW Intelligent Personal Assistant fanno parte del BMW iDrive di ultima generazione. Basato sul BMW Operating System 8, è stato progettato appositamente per un’interazione intuitiva tra il guidatore e il veicolo utilizzando il controllo tattile e il linguaggio naturale. Il nuovo sistema BMW iDrive consente la personalizzazione con il BMW ID e la My BMW App, oltre a permettere l’utilizzo di una Personal eSIM nel veicolo. L’integrazione degli smartphone per Apple CarPlay® e Android Auto™ è anch’essa di serie sulla nuova BMW M2, insieme ad un sistema di antenna 5G per ottimizzare la connettività.

Il guidatore e il passeggero anteriore sono accolti di serie da sedili sportivi in un design specifico per il modello con superfici in Sensatec/Alcantara. In alternativa sono disponibili i sedili M Sport con poggiatesta integrati e superfici traforate in pelle Vernasca/Sensatec. I sedili M Carbon, anch’essi disponibili nella lista degli optional, utilizzano plastica rinforzata con fibra di carbonio (CFRP) negli elementi strutturali del cuscino e dello schienale e presentano inoltre tagli nei rinforzi laterali e sotto i poggiatesta, riducendo così di circa 10,8 kg il peso del veicolo.

Climatizzatore automatico a tre zone, sistema di navigazione BMW Maps, tasto Setup e M Drive Professional di serie.

Le caratteristiche di comfort di serie della nuova BMW M2 comprendono il climatizzatore automatico a tre zone, il BMW Live Cockpit Plus completo di sistema di navigazione BMW Maps, l’illuminazione ambientale e il sistema di altoparlanti Hi-Fi. Per quanto riguarda i sistemi di guida e parcheggio automatizzati, le funzioni di Front Collision Warning, Speed Limit Display con indicatore di divieto di sorpasso, Lane Departure Warning e Park Distance Control sono tutte di serie. L’Assistente di guida, il Cruise Control attivo con funzione Stop & Go e l’Assistente di parcheggio con assistente alla retromarcia sono solo alcune delle opzioni disponibili.

Il pulsante Setup sulla console centrale consente di accedere direttamente alle opzioni di impostazione per il motore, il telaio, lo sterzo, l’impianto frenante e l’M Traction Control, oltre all’assistente di cambio marcia, se in dotazione. È possibile memorizzare e richiamare due impostazioni complessive del veicolo utilizzando i pulsanti M sul volante.

Oltre all’M Traction Control, l’M Drive Professional di serie comprende anche l’M Drift Analyser e l’M Laptimer. Inoltre, il pulsante M Mode sulla console centrale può essere utilizzato per regolare il livello di attività del sistema di assistenza alla guida e il contenuto visualizzato sul display informativo e sull’Head-Up Display, con una scelta di impostazioni ROAD, SPORT e TRACK.

Tra gli optional c’è anche il pacchetto M Race Track, che comprende il pacchetto M Driver’s Package e il tetto M Carbon, i sedili in pelle M Carbon, i listelli interni in fibra di carbonio e gli pneumatici da pista.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: