Deliveroo oltre al food delivery ora porta la spesa a casa

Sempre più possibilità di acquistare da casa prodotti di ogni genere. Non solo Amazon quindi per avere in poco tempo quanto necessario e soprattutto nel comparto spesa, si stanno muovendo in tanti. Dalla consegna a domicilio dei mercati rionali o i piccoli supermercati, alla modifica di servizi di applicazioni usate fin o ad oggi per ordinare il cibo pronto da asporto. Così anche Deliveroo estende in questo periodo il proprio servizio alle consegne da supermercati, dando la possibilità di ordinare, attraverso la App, anche prodotti alimentari.

Al momento i supermarket live in piattaforma sono concentrati, principalmente, a Milano e in Lombardia. Ma il servizio è pronto ad estendersi progressivamente al resto della Penisola per consentire agli italiani – in questo particolare momento di emergenza – di poter ordinare e ricevere a casa, in circa 30 minuti, quei prodotti, confezionati o freschi, di cui si dovesse aver bisogno nel corso della giornata.

Deliveroo si conferma, più che mai, un servizio essenziale. Non solo perché capace di adattarsi alle esigenze degli utenti e garantire un servizio fondamentale nei giorni di lockdown, come l’approvvigionamento di beni alimentari. Ma anche per ritrovare, a casa, il “gusto” della normalità e le consuetudini di sempre. Con i ristoranti chiusi al pubblico e le cucine al lavoro per le consegne a domicilio, gli italiani guardano infatti alle piattaforme per non perdere l’abitudine a “frequentare” – seppur a distanza – i ristoranti preferiti. In particolare nel fine settimana e con una nuova tendenza ad anticipare l’orario in cui ci si mette a tavola per il pranzo o la cena.

A confermarlo sono le cifre. Da Milano a Roma, da Bologna a Firenze, fino ad altri importanti capoluoghi, l’andamento degli ordini – rispetto ai giorni precedenti il lockdown – dimostra un aumento proprio tra sabato e domenica. Se prima gli ordini del weekend rappresentavano 1/3 del volume complessivo settimanale, oggi ben il 40% degli ordini si concentra proprio nei fine settimana. E tutti, rigorosamente, in modalità senza contatto, per assicurare la necessaria distanza di sicurezza, dal ritiro del cibo al ristorante fino alla consegna al cliente, e tutelare la salute di ristoratori, rider e consumatori.

E’ un momento complesso e siamo orgogliosi di essere d’aiuto agli italiani. Per farlo abbiamo deciso di ampliare il nostro servizio anche alle consegne da supermercati e negozi alimentari, durante l’emergenza Covid-19” ha detto Matteo Sarzana, General Manager Deliveroo Italia, che aggiunge: “Il nostro è un servizio essenziale. Per i consumatori, a cui l’utilizzo della App consente, adesso, anche la possibilità di acquistare prodotti alimentari e vivere momenti di normalità ordinando dai ristoranti preferiti. Ma è essenziale anche per gli stessi ristoranti a cui il food delivery consente di dare continuità alla propria attività, tutelando di fatto anche l’occupazione. Rileviamo segnali incoraggianti e auspichiamo possano diventare sempre più consistenti. Ne ha bisogno tutta l’economia italiana”.

Il weekend delle città italiane: ecco dove gli ordini del sabato sera crescono di più

La tendenza ad ordinare maggiormente nel weekend, in particolare il sabato, si rivela ancor più consistente in alcune città della Penisola, come Modena, Carpi e Imola, in Emilia-Romagna, dove l’aumento degli ordini del sabato sera, rispetto ai giorni pre-lockdown, è rispettivamente del 165%, 85% e 51%. Crescita a tre cifre anche per il sabato sera di Arezzo (+147) in Toscana, dove un altro capoluogo di provincia, Pistoia, fa segnare un +67%. Weekend con i ristoranti a casa anche ad Alessandria, in Piemonte, dove l’aumento degli ordini del sabato sera è del 42%, rispetto alla fase pre-lockdown. Senza dimenticare Jesolo (+139%) e Vicenza (+25%) in Veneto e Cagliari (+24%).

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: