Barrette ai cereali per lo spuntino fuori casa [Ricetta facile]

Quale migliore spuntino di una barretta energetica fatta in casa, da sgranocchiare fuori e da portare sempre con sé? Le barrette ai cereali oltre ad essere uno spuntino perfetto, sono ricche di sostanze nutritive e sono un’importante fonte di carboidrati per aumentare le riserve di energia. Le barrette che compriamo nei negozi sono però spesso piene di grassi e altri ingredienti non ben specificati oltre che di conservanti per garantirne la lunga durata. Farle in casa è molto semplice e sicuramente più salutare! Per realizzarle serve teglia rettangolare di 14 centimetri x 28 centimetri, per poi tagliare le barrette delle dimensioni 3cm x 8cm.

Ingredienti per 20 barrette

  • 200 g di datteri (snocciolati)
  • 50 g di sciroppo d’acero o sciroppo di agave
  • 60 g di burro di mandorle
  • 50 g di mandorle (tritate grossolanamente)
  • 150 g fiocchi di avena
  • 50 g di mirtilli rossi (secchi, o uva passa)
  • 50 g di fichi (essiccati e tritati)
  • 0,5 cucchiaino di sale marino

 

Istruzioni

  1. Inserire i datteri in un mixer da cucina e triturare fino ad ottenere un composto pastoso.
  2. Mettere il composto di datteri insieme al dolcificante liquido che avete scelto, al burro di mandorle e ai fiocchi d’avena in una grande ciotola. Mescolare bene per unire gli ingredienti.
  3. Aggiungere gli altri ingredienti e mescolare ancora.
  4. Foderare uno stampo 20 x 20 cm, o 14 x 28 cm o ancora un piatto con carta da forno o pellicola trasparente.
  5. Mettere il composto nella teglia compattandolo bene con le mani umide, così da lavorarlo al meglio.
  6. Coprire il recipiente con pellicola trasparente e metterlo in frigorifero per un’ora fino a quando si sarà ben indurito il composto. Per velocizzare potete mettere tutto in congelatore per 15 minuti.
  7. Una volta che le barrette di cereali saranno abbastanza ferme al tatto, togliere dal contenitore e tagliare dando la forma rettangolare delle barrette.
  8. Potrete gustare le barrette direttamente così, oppure potrete disidratarle mettendole in forno caldo a 48° per 12 ore per dare all’esterno una bella lucentezza e consistenza leggermente diversa. In alternativa, si possono cuocere in forno a 140° C per 10-15 minuti, ma questo potrebbe distruggere le proprietà non elaborate.
  9. Per mangiarle crude basterà conservarle in un contenitore ermetico o avvolgerle singolarmente e conservarle nel congelatore.

La ricetta in sé è abbastanza semplice da preparare e utilizza solo ingredienti naturali e sani. È inoltre possibile realizzare l’intera ricetta senza glutine utilizzando l’avena senza glutine. La base di queste barrette di cereali sono i datteri, ed è quindi importante assicurarsi che siano ben scavati. Prima di utilizzarli immergeteli in acqua calda pe farli ammorbidire. Basterà un’ora a meno che non siano già abbastanza morbidi. Per ottenere la pasta di datteri è meglio non utilizzare un frullatore ma un robot da cucina, per non rendere il composto troppo morbido e pastoso.

Per quanto riguarda gli altri ingredienti potete provare a modificarli utilizzando ad esempio il burro di anacardi al posto di quello di mandorle per una versione più leggera e di più facile reperimento. Potrete aggiungere un po’ di uva passa. Per una versione croccante, provate ad aggiungere una manciata di fiocchi di soia OGM. Lo zenzero secco darà invece alle barrette un leggero retrogusto piccante mentre la cannella è un’aggiunta eccellente, soprattutto se si abbinano alle mele secche tritate. Potrete così utilizzare questa ricetta a vostro piacimento, cambiando gli ingredienti per avere barrette sempre diverse e altrettanto gustose.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: