Wizzo: come funziona l’idroscopino a mano per un bagno igienico e sicuro

Mantenere una scrupolosa igiene tra le mura domestiche rappresenta un chiodo fisso per ogni buon padrone di casa, ma in alcuni casi può assumere i contorni di una vera sfida.
Il bagno, in particolare, è uno degli ambienti che richiedono il maggiore impegno: la pulizia di doccia, lavandino, pavimento e, soprattutto, dei sanitari, richiede tempo, olio di gomito e anche il ricorso a prodotti detergenti aggressivi (e dalle forti profumazioni sintetiche), che eliminano sporco, calcare e microrganismi, ma contribuiscono a saturare l’aria domestica con sostanze nocive per la salute.

Tra i tanti escamotage esistenti che consentono di ottenere un bagno pulito più a lungo senza compromettere la qualità dell’ambiente domestico, in questo articolo abbiamo deciso di concentrare la nostra attenzione su un nuovo interessante accessorio per il bagno: lo scopino igienico Wizzo.

Cos’è Wizzo?

Wizzo è il primo idroscopino a mano progettato per la pulizia del vaso sanitario dopo il suo utilizzo, che promette igiene e praticità d’uso permettendo di eliminare una volta per tutte lo scopino tradizionale.
In effetti, indipendentemente dalla passione e dalla costanza con cui ci si dedica alla pulizia della casa, lo scopino per il WC rimane un oggetto del tutto antigienico: il suo funzionamento, d’altra parte, si basa sull’azione meccanica delle setole che rimuovono le impurità venendo direttamente a contatto con esse.

Wizzo, invece, si ispira al funzionamento dell’idroscopino, ovvero dall’accessorio per il bagno che permette di pulire il water utilizzando un getto d’acqua, eliminandone però tutti gli inconvenienti (il consumo di acqua e i lavori necessari per l’installazione e l’allaccio all’impianto idraulico).

Wizzo: la recensione

Wizzo è davvero la soluzione conveniente, pratica ed elegante per sostituire con un accessorio igienico il vecchio scopino del WC? Per stabilirlo abbiamo deciso di analizzare in prima persona caratteristiche e funzionamento di questo innovativo prodotto.

L’acquisto online

Wizzo è nato da un’idea italiana e attualmente è prodotto e commercializzato dalla Wess Italia, che ha scelto di renderlo disponibile per l’acquisto online sul portale Wizzo.eu.
Basta qualche semplice click per registrare una nuova utenza, consultare la scheda prodotto di Wizzo e concludere l’ordine selezionando il numero di pezzi e la colorazione desiderata (ad oggi sono disponibili per l’acquisto la colorazione bianca e quella grigia scura, ma nuovi modelli saranno presto aggiunti al catalogo).
L’e-shop dedicato a Wizzo è semplice da navigare e ricco di interessanti contenuti extra: l’esperienza di acquisto sul portale è più che positiva, soprattutto per la rapidità e la totale sicurezza con cui è possibile completare il pagamento con carta di credito o PayPal.

L’ordine viene recapitato direttamente al domicilio indicato in fase di registrazione, a mezzo corriere e nell’arco di pochi giorni, rendendo particolarmente agevole l’acquisto.

La garanzia di Wizzo è valida per 2 anni e, qualora non si dovesse essere soddisfatti delle caratteristiche o del funzionamento del prodotto, è possibile esercitare il diritto di recesso e ottenere il rimborso delle spese di acquisto.

La confezione

Il packaging di Wizzo è rappresentato da una semplice scatola in cartone, nell’ottica di minimizzare l’impatto ambientale complessivo del prodotto.
Sulla parte esterna sono riportate schematicamente le istruzioni d’uso di Wizzo e le sue caratteristiche salienti, oltre che una serie di informazioni utili, come il numero verde da contattare in caso di dubbi o difficoltà nell’utilizzo e il “QR code” che può essere inquadrato con la fotocamera di uno smartphone connesso alla rete per accedere in maniera diretta ad un video che mostra come utilizzare lo scopino igienico.

Il design

Ciò che maggiormente salta all’occhio osservando Wizzo dal vivo è la cura posta nella creazione del design di questo accessorio per il bagno.
Wizzo è composto da due elementi fondamentali:

  • una lancia di forma cilindrica, sottile e allungata, costituita da un elemento fisso e da un’asta a scorrimento che termina con un pomello sferico. La base della lancia presenta un piccolo ugello dal quale viene erogato il getto d’acqua. I materiali del “corpo” di Wizzo sono rappresentati prevalentemente da acciaio inox e alluminio anodizzato;
  • una base, dalla forma svasata e leggera, in robusta plastica opaca, che sorregge la lancia di Wizzo (imitando la funzione del portascopino) e svolge anche la funzione di serbatoio per l’acqua.

Nel complesso, Wizzo si presenta come un oggetto compatto, discreto e maneggevole (anche grazie al peso complessivo di circa 300 grammi), ma anche dalle forme eleganti: l’aspetto finale di Wizzo è frutto della collaborazione con lo studio architettonico di David Mussetti e, innegabilmente, questo accessorio riesce a fondere stile e funzionalità, ispirandosi alle geometrie asciutte e al mood minimal che contraddistinguono i bagni e gli appartamenti arredati in chiave moderna.

Il funzionamento

Occuparsi della pulizia del WC dopo l’uso con uno strumento diverso dal consueto scopino può sembrare un’operazione poco pratica inizialmente, ma in effetti Wizzo mantiene le promesse e rende quasi divertente questo compito un po’ ingrato.

Per funzionare, Wizzo ha bisogno che nella basetta sia sempre presente un’adeguata quantità di acqua. La forma del contenitore è studiata appositamente per permettere di riempirlo sotto al getto del rubinetto del bagno: l’operazione richiede una manciata di secondi e non occorre aggiungere alcun tipo di detergente all’acqua.

Al momento dell’uso, prima di impugnare Wizzo e sfruttarne il getto pulente per rimuovere lo sporco dall’interno del WC, bisogna solo attivare il meccanismo di ricarica: con una leggera spinta verso il basso del pomello, l’asta mobile scatta verso l’alto facendo riempire d’acqua il cilindro principale della lancia.
Quando Wizzo è carico, si aziona lo sciacquone come di consueto; quindi, premendo verso il basso il pomello come uno stantuffo, si direziona il sottile getto pressurizzato verso le pareti interne del sanitario: la forza del flusso, effettivamente, rimuove tutti i residui presenti sopra e sotto il livello dell’acqua in pochi secondi.

Ciascuna ricarica consuma circa 80 ml di acqua. Considerando che la basetta di Wizzo può contenere un litro di acqua, bisognerà riempirla nuovamente circa ogni 10-12 utilizzi.

In questo video spot vengono mostrati i due passaggi in cui si articola il funzionamento di Wizzo:

I vantaggi dello scopino igienico

Wizzo è innegabilmente più pratico e sicuro rispetto al classico scopino per il WC: la lancia che genera il getto pulente non entra mai in contatto con le impurità presenti nel sanitario e, quindi, non può esserne in alcun modo contaminata. Ne consegue che il bagno, finalmente, si trasforma in un ambiente davvero sicuro per tutta la famiglia: dicendo addio al vecchio scopino viene meno il pericolo di diffondere involontariamente germi sulle superfici vicine al WC oppure quello che la curiosità dei più piccoli li porti a venire a contatto con un pericoloso ricettacolo di virus e batteri.

Wizzo non deve essere pulito e non richiede una manutenzione particolare, ad eccezione dell’aggiunta di qualche goccia di lubrificante nel meccanismo di scorrimento centrale di tanto in tanto. La pulizia del bagno diventa più veloce, sia perché non occorre più igienizzare lo scopino, sia perché Wizzo contribuisce a mantenere in ottime condizioni il WC. In più, si riduce il ricorso ai detergenti per il bagno, un’ottima notizia sia per la salute degli abitanti della casa che per quella dell’ambiente.

Un altro aspetto interessante riguarda la possibilità di ridurre i consumi domestici di acqua. Con lo scopino tradizionale, non di rado, occorre azionare più di una volta lo scarico per essere sicuri che le superfici del water e lo scopino stesso risultino completamente puliti. Con Wizzo, invece, un singolo flusso è sempre sufficiente per rimuovere qualsiasi traccia indesiderata.

Wizzo ha tutte le carte in regola per diventare un accessorio presente in tutti i bagni del mondo, anche grazie al costo conveniente: il suo prezzo è paragonabile a quello di un qualunque scopino di design, con la differenza che Wizzo non si usura con l’uso e non richiede di essere sostituito con frequenza.
Con un piccolo accorgimento, il bagno si trasforma in una stanza sicura, pulita e funzionale.

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: