Violenza nella Capitale, accoltellata alle spalle in strada

del grosso

Senza alcuna parola e movente, Arianna è stata aggredita alle spalle. Bloccata e pugnalata. In pieno giorno nella zona  di Torrevecchia la ragazza è stata immobilizzata e le è stato conficcato un coltello nella schiena. Arianna ha avuto la forza e la fermezza di reagire.

Non si è neppure resa conto di quello che le stava accadendo. Ha sentito qualcosa conficcarsi nella schiena mentre era intenta a leggere un messaggio sul proprio cellulare.  Senza alcun motivo una donna con evidente squilibrio mentale ha aggredito la ragazza. Arianna Del Grosso può comunque dirsi fortunata. Se la ferita fosse stata inferta pochi centimetri  più vicino la spina dorsale sarebbe potuta rimanere gravemente ferita rischiando sia la morte o  la paralisi. Ora è ricoverata al San Filippo Neri, una corsa in ambulanza con la trasfusione di sangue l’hanno salvata. La sua prontezza e reattività hanno evitato ulteriori danni. La donna infatti era pronta a colpire ancora. Arianna è riuscita a scappare malgrado la ferita e a chiedere aiuto.

La ragazza infatti, seppur colpita, ha avuto la forza di scappare e farsi aprire presso il centro estetico dove si stava recando. Subito è stata chiamata l’ambulanza e le forze dell’ordine. La Polizia ha trovato e posto in arresto la donna che ha inferto il colpo, accusandola di tentato omicidio. Era evidente lo stato confusionale dovuto probabilmente a droga o alcool. Una donna italiana di mezz’età ora detenuta nel carcere di Rebibbia. Nella sua borsa il coltello insanguinato.

Ancora violenza nella Capitale. Stavolta la vittima è stata colpita da una sconosciuta. Stavolta è andata bene. La follia è sempre più presente nelle nostre vie, ai semafori, nel traffico. Si è sempre più intolleranti verso il prossimo, diffidenti, arroganti. Oggi c’era di mezzo la follia o la solita droga. In ogni caso queste persone possono girare liberamente senza alcuna protezione per gli altri.

del grosso1

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: