Trans, Family Day, Efel Bal

family

Una chiacchierata in macchina tra amici su un tema scottante che si conclude nella manifestazione del Family Day e nel riconoscimento del titolo di Famiglia nelle unioni anche per i Gay/Lesbo/Trans… Riassunto di due ore in autostrada da Orvieto e Roma

Cos’è che induce un uomo ad andare con un transessuale? Forte lo scalpore  della Famosa Transessuale  Efe Bal, che afferma che con lei sono andati molti politici che ora sfilano al Family Day.

Chiacchierata generica:

<<Un Transessuale (di solito – ma può essere anche all’opposto) è una donna imprigionata in un corpo che non gli appartiene. Purtroppo molte di queste persone hanno dovuto combattere con una società che li ha resi oggetti di giochi sessuali. Nel mondo ci sono molti transessuali che conducono vite ordinarie e nessuno mai viene a conoscenza del loro non essere come appaiono. Non mi va di usare il termine “diversità”, è una parola inflazionata. Si usa per i malati, per i vecchi, per i gay/lesbo/trans. Quando sento tale appellativo  storco il naso. Diciamo che nel mondo ogni persona è diversa dall’altra per carattere, corporatura e pensiero. Coloro che vivono la condizione di avere un corpo che non li identifica sicuramente non sono persone – tranne taluni casi – che vivono bene questa condizione e non vanno etichettati ne apostrofati con appellativi irriverenti.

Il fatto di essere in apparenza in una maniera e avere organi genitali differenti non dovrebbe determinare abitudini socialmente improprie. Però esiste anche questo.  Per il fatto che gli uomini a differenza delle donne hanno il chiodo fisso del sesso evidentemente emergono maggiormente in un mondo che cerca tanto e troppo sesso in ogni forma

Efe Bal

I perversi cercano e trovano tutto ciò che può arrecare piacere. Sono affascinanti da ciò che è  non distinguibile, con forme e specifiche che poi non rispondono e smarcano i parametri sempre conosciuti. Forse sono annoiati, o forse sono inconsapevolmente Gay e si nascondono dietro un corpo in apparenza femminile per i giochi che meglio possono riguardarli e soddisfarli. Sempre e solo di sesso si tratta. Personalmente deduco tutto ciò cercandone una logica non accusatoria nei loro confronti. Ci sono prostitute donne e prostitute transessuali. Ci sono poi prostituti uomini. Ora l’oggetto di questo discorrere non è tanto l’esistenza della prostituzione, quanto il clamore suscitato nell’opinione pubblica dell’affermazione fatta dalla nota Transessuale (nota poi a chi? Io non l’avevo mai sentita). Anni fa c’era Eva Robbins, che non s’è mai capito se fosse anche lei una transessuale o un ermafrodito o solo un prodotto del commercio sessuale molto pubblicizzato. Era stato il primo caso di soggetto “strano” in una società fintamente bigotta che incuriosiva e divertiva i salotti delle feste dei ricconi che avevano soldi e tempo da buttare e passavano le serate in giochi un po’ depravati (un tempo si usava tale termine. Ora tutto è concesso).

Chiacchierata Specifica:

Insomma, questa signora ha affermato che sei o sette politici sono andati con lei e ora sono scesi in piazza per il Family day. E’ certo che la signora sta facendosi della pubblicità per cercare consensi per un futuro impegno politico nella Lega di Salvini.  Nell’ambiente della prostituzione “chic” è già nota. Ora cerca una nuova occupazione per il futuro. D’altronde dopo una Cicciolina, una Luxuria, ci deve essere un cambio generazionale  anche per rivendicare i diritti delle minoranze. Quanto a questi signori, politici o cittadini comuni, per quel che mi riguarda facessero quello che vogliono, ma imparassero almeno ad essere discreti, diplomatici ed evitare affermazioni che gli si possono ritorcere contro.

Tema serio:

Ma poi perchè due persone che si amano e decidono di sopportarsi non possono aver riconosciuto il diritto alle unioni civili? Perchè siano uomo e donna, uomo e uomo, donna e donna, non debbono avere il diritto al reciproco riconoscimento di “Sposo o sposa”? Perchè non possono assistere chi sta male in ospedale, avere il diritto all’eredità, alla abitazione alla pensione come succede per le coppie etero sposate. Il concetto di  matrimonio va cambiato in unione civile, con diritti e doveri per entrambi i componenti della coppia senza distinzione di genere. Discorso differente e molto più complesso (ma affrontabile e risolvibile) quello dell’affidamento dei figli. Ci devono essere casi da analizzare singolarmente e non può essere fatta una legge troppo generica.

Efe Bal1

Conclusione e nello specifico Efel…

Ciò che va dato atto ad Efel Bal è la sua provocatoria battaglia per rivendicare i diritti delle coppie Gay/Lesbo/Trans e in genere le coppie di fatto. Coloro che combattono per aver riconosciuto il Titolo di Famiglia .Alla Manifestazione del Family Day s’è presentata vestita da suora (forse una nota stonata) in una campagna – la sua – condivisibile.

Family Rep

Intervista su Repubblica TV

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: