Tom Hanks e la moglie Rita Wilson sono risultati entrambi positivi al test Coronavirus

 

Gli attori Tom Hanks e Rita Wilson sono entrambi risultati positivi al test del Coronavirus. L’attore e regista americano sta partecipando ad un nuovo film in Australia. A seguito di un malessere continuo e dei tipici elementi che dimostrano l’insorgenza di questa malattia, si è sottoposto al test. Sia lui che la moglie e tutto lo staff che circonda l’attore è in attesa di risposte. A tutta  a produzione in terra Australiana è stata limitata la possibilità negli spostamenti.

In una dichiarazione pubblicata sui suoi account sui social e twitter, ieri sera,  Hanks ha affermato che lui e la moglie, entrambi 63 anni, sono  in Australia per la produzione di un prossimo film biografico del regista Baz Luhrmann su Elvis Presley in cui Hanks era stato scelto per il ruolo del Colonel Tom Parker, il manager di Elvis.

Nelle dichiarazioni rilasciate agli organi di stampa Hanks ha raccontato che sia lui che la moglie si sentivano stanchi e con i sintomi tipici del raffreddore, dolori muscolari e brividi di freddo, le tipiche sensazioni di uno stato febbrile.  Dal Test è emerso quanto appreso ormai da tutti.

“Siamo positivi ma in buona salute”

Hanks ha poi affermato che lui e la moglie Rita, stanno seguendo  i “protocolli” delineati dai medici locali.

“Seguiremo i protocolli stando sotto osservazione, isolati per tutto il tempo necessario per la salute e la sicurezza di tutti. Ogni giorno aspetteremo lo sviluppo della patologia, intervenendo nella maniera più appropriata. Adesso è il tempo del riposo”

L’attore ha poi postato un’immagine su twitter dei guanti, mascherine e protezioni appena utilizzate, gettate in un cestino, dove si trova lui.

Secondo il Dipartimento della Salute australiano , ci sono 112 casi confermati di coronavirus nel paese e tre sono morti a causa della malattia. Molte le discussioni in atto, proprio in terra Australiana.

 

Il prossimo weekend si correrà il primo gran premio della stagione di Formula Uno 2020, ed è previsto l’arrivo di più di 300.000 persone da molte parti del Mondo. La Formula Uno, si sa, è uno sport, ma anche un grande Business. In questa occasione era il caso mettere da parte gli interessi economici, a favore della salute di tutti. Ci sono già almeno tre casi all’interno del Paddock, e il Team Mclaren minaccia di  ritirarsi  dal weekend di Gara, si aspettano ulteriori sviluppi……

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: