Thomson 512503 Security home camera, il massimo in versatilità

Sono sempre stato affascinato dalle telecamere. Quelle di sorveglianza poi, motorizzate, da esterni, a raggi infrarossi mi hanno sempre incuriosito. Nel tempo tale curiosità l’ho trasformata in un lavoro, non tanto a livello tecnico, ma d’uso e sperimentazione pratica. Nei diversi test, ho provato diverse tecnologie che si sono via via evolute, migliorate affinate in ogni aspetto. Collegare una telecamera ad un Router un tempo richiedeva un po’ di impegno. Le immagini era in bianco e nero e di scarsa qualità, spesso erano immagini fisse. Adesso grazie al Wifi collegare le telecamere tramite smartphone è la cosa più semplice. In un attimo con l’apposita APP si può configurare la telecamera, dalle immagini a colori (ad alta risoluzione). Con l’apparecchio di cui parlerò oggi questa evoluzione tecnica ha fatto un nuovo step. Dopo aver abbandonato i fili di collegamento, si abbandona anche l’alimentazione tramite linea elettrica.

La nuova Thomson 512503 è infatti una telecamera a batteria al litio da 5500 mAh (durata stimata 3 mesi). La configurazione avviene in maniera semplicissima grazie alla APP scaricabile e al QR Code.  Può essere comandata anche tramite Alexa. In ogni caso, ciò che la fa distinguere rispetto molte altre, è la facilità d’uso e l’alta qualità delle immagini. Ha un solo neo, non è motorizzata, però resiste agli ambienti esterni (IP 55) e ha un sensore di movimento, che comunica direttamente con lo smartphone. Diventa quindi essa stessa un sistema di allarme, o integrativo ad esso. Può infatti segnalare con cicalino e messaggi gli eventuali spostamenti avanti a se. Può essere programmata e personalizzata in ogni aspetto della configurazione.

Aperto l’imballaggio abbiamo trovato il corpo centrale della telecamera e la batteria da inserirvi (CA da 5 V CC da 1,5 V ). Nella confezione c’è anche un pratico carica-batteria.  Ci sono poi dei cerchietti bi-adesivi 3M per il fissaggio a parete della staffa circolare che la sostiene (ma anche gli stop). E’ calamitato. Ciò è comodo quando si deve mettere in carica la batteria estraendola dall’apparecchio. Una volta scaricata l’APP il gioco il fatto. Basta collegare il cellulare al QR Code (sia Android che IOS) e tutto inizierà magicamente a funzionare. Ci sono le immagini che scorrono (diciamo in diretta, c’è un certo ritardo), belle nitide a colori (se c’è luce), oppure in bianco e nero, anche quando si attiva la funzione  in notturna con i raggi infrarossi. La telecamera ha una funzione allarme che si attiva con il movimento ed emette un cicalino in loco. Contestualmente invia un messaggio con foto sullo smartphone.

E’ possibile scattare foto e fare riprese, come anche registrare l’audio. L’applicazione “Link Home” è chiara e di facile utilizzo. Permette di personalizzare gli avvisi (l’allarme e il cicalino possono essere disattivati)  C’è la possibilità che gli eventi siano registrati sul dispositivo stesso (Max 128 GB su MicroSD) oppure sullo smartphone (opzione da me scelta).

Un ottimo strumento davvero, compatto, facile da usare e con ottima risoluzione.

SCHEDA TECNICA:

Tipo di camera Camera compatta 1920 x 1080 Pixel
Dimensione sensore 8.5 mm (1/3″)
Tipi di sensore CMOS
Predisposto per App
Tipo di trasmissione WLAN
WLAN standard IEEE802.11b , IEEE802.11g , IEEE802.11n
Portata IR (max.) Gamma di visione notturna a infrarossi 7,5m
Luogo d’impiego Ambiente interno , Ambiente esterno
Tipo scheda microSD (fino a 128 GB)
Larghezza 60 mm

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: