Sua maestà: il “Sandalo” #Lafilippastyle diary

Qualche tempo fa, ho letto un post molto spiritoso che accompagnava una delle milioni di foto di scarpe che ogni giorno vengono pubblicate su Instagram: “Malata di scarpe?… No, malata di testa!”.

Beh, l’affermazione mi rispecchia perfettamente. Come la maggior parte delle donne (incluse quelle che non lo confessano), infatti, “ucciderei” per un paio di scarpe nuove, qualunque forma esse abbiano!

Estate, però, vuol dire anche e soprattutto gambe scoperte e piedi nudi e in bella mostra e quindi, è d’obbligo soffermarsi a parlare della scarpa da donna per eccellenza… Sua Maestà il “Sandalo”! Femminile e versatile, può essere indossato durante il giorno, con i jeans o con una gonna, oppure la sera con outfit più ricercati.

Ovviamente, la moda viene in soccorso di noi “malate di mente” (sicuramente non in soccorso del nostro già scarno portafoglio…) offrendoci una moltitudine di proposte cui poter anelare durante i caldi pomeriggi di shopping estivo/compulsivo, prima della partenza per le vacanze.

Declinare tutte le varianti di Sandali esistenti sul mercato è praticamente impossibile, si rischia sicuramente di dimenticare qualcosa. Ma visto che nella Moda “nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”, possiamo cercare di capire quali sono le conferme di tendenze o le nuove tendenze, gli evergreen o i grandi ritorni in fatto di Sandali.

Possiamo certamente affermare che non è estate fino a quando non si calzano un paio di bellissimi e comodissimi Sandali rasoterra con un maxi dress svolazzante. Qualunque sia la moda del momento, infatti, i Sandali flat (colorati, con i pon-pon, di pelle nera e con le borchie, gioiello con pietre grandi, piume, strass, perle e perline, stelle marine, frange e fiocchi, etc.) si (ri)confermano l’accessorio evergreeen, il MUST HAVE della bella stagione.

Unico consiglio: NON comprateli o – se non potete resistere all’investimento (non è un acquisto, è un investimento!) – indossateli in casa, da sole, davanti allo specchio, se non avete caviglie sottili e/o se soffrite di pesantezza alle gambe e/o di gonfiore. Soprattutto, in tali ultimi casi, non sbizzarritevi con quelli allacciati che avvolgono tutta o parte della gamba e possono spingersi fino ad arrivare al ginocchio!

L’effetto – a dispetto delle definizioni (c.d. Sandali alla “Gladiatore” o alla “Greca” o alla “Schiava”) – non sarà quello di vedere il polpaccio di un “Gladiatore” o di una “Greca” o di una “Schiava”, ma un pezzo di arrosto ingabbiato in una rete di spago per alimenti. Quindi, Saldali alla “Gladiatore” o alla “Greca” o alla “Schiava”… solo per gnocche pazzesce e/o per coraggiose (estremamente coraggiose)…

In presenza della problematica di cui sopra e se non si ha paura di una possibile ingessatura in estate, forse (non ne sono propriamente certa, perché io li odio) è meglio puntare sul Sandalo Platform… l’effetto gamba lunga dovrebbe essere assicurato.

Se, invece, non volete rinunciare ai centimetri in più, ma non ve la sentite di mettere a rischio le vostre caviglie e la vostra estate potete provare con le (più facili da portare) zeppe in sughero o in rafia (purchè multicolor).

Il Sandalo con il “tacco a spillo” è, di certo, un bel vedere anche se indossato con un semplice paio di jeans, ma chi ha il coraggio di camminarci per più di 10 minuti con 35° gradi all’ombra e i piedi gonfi come un pallone, se non per un’unica (e non ripetibile), specialissima, super glamour serata estiva?? Io di certo no!  

Meglio andare (non in ufficio!) di Slippers o – per le NON It Girls – di Ciabatte/Pantofole ormai proposte in tutte le varianti possibili e immaginabii. Andate a guardare le coloratissime #adidas in gomma rivisitate da @ladymaranga con sustainable fur… si pelliccia (sostenibile, of course), anche in estate! TOP!TOP!TOP!

Se oltre che nelle scarpe, avete investito in un’accurata pedicure e siete pronte a mostrare all’universo i vostri talloni perfettamente idratati e privi di screpolature, investite nei Mules. Sono i nuovi Sabot-moda meravigliosi, facili da indossare, ma difficili da comprare perchè i modelli più belli visti in giro sono tutti griffatissimi (Gucci, Chanel, Marco De Vincenzo… questi ultimi da svenimento immediato…).

Altro consiglio: informatevi bene sull’origine della definizione Mules, onde evitare di essere smascherate come modaiole impreparate!

Ma… un paio di comodi #birkenstock tutta l’estate, no?

Instagram (@mariad_agata)

Facebook/ maria.dagata.12

#lafilippastyle

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: