Stellati per la DAD: l’iniziativa per la didattica a distanza per gli istituti alberghieri

Il 17 febbraio ha avuto inizio un ciclo di seminari promosso dai Fratelli Casolaro Hotellerie e un gruppo di chef stellati con l’obiettivo di offrire un’opportunità unica di apprendimento e formazione online agli studenti degli istituti alberghieri, in forma totalmente gratuita ed accessibile. Scopriamo i dettagli dell’iniziativa.

La solidarietà degli chef stellati

Si tratta di un progetto che consente agli studenti degli istituti alberghieri di seguire delle lezioni tenute da alcuni maestri d’eccezione direttamente tramite Facebook. Attualmente l’iniziativa è riuscita a coinvolgere ben 32 scuole provenienti da tutta Italia, per un totale di circa cinque mila studenti.

Tra gli chef da Stella Michelin che hanno preso parte a questa iniziativa citiamo: Paolo Gramaglia, Angelo Carannante, Lino Scarallo, Vincenzo Guarino, Peppe Guida e Marianna Vitale, ma sono ancora moltissimi i professionisti del settore che terranno la loro master class nelle cucine virtuali di ‘Stellati per la DAD’.

Le video lezioni interattive dai migliori chef

I seminari interattivi avranno come sfondo l’area cucina di Casolaro Hotellerie dove i migliori chef realizzeranno deliziose ricette, fruibili gratuitamente tramite diretta FB. Proprio come avviene a scuola, si potranno seguire le lezioni e gli studenti degli istituti alberghieri potranno fare le loro domande agli chef per rispondere a dubbi e curiosità.
Alla fine dalla diretta, gli studenti riceveranno un link con un questionario per rispondere a dodici domande inerenti alla lezione: se si raggiunge l’80% delle risposte corrette, si riceve un attestato di partecipazione per ogni lezione seguita.

Si tratta davvero di un’occasione unica non soltanto per gli studenti, ma anche per tutti gli appassionati di cucina, che potranno seguire in forma gratuita i seminari dei migliori chef italiani direttamente online. Per prendere parte a questa iniziativa basta possedere un account Facebook e una buona connessione alla rete, come ad esempio quella proposta da Linkem, che permette di navigare in wifi illimitato, così da poter accedere allo streaming dei contenuti del corso.

Inoltre, sarò necessario possedere gli strumenti adatti per ricreare le ricette dei grandi chef direttamente a casa, e carta e penna per appuntare i segreti per la loro buona riuscita.

Grazie a queste iniziative solidali, anche gli istituti che soffrono di più per lo svolgimento dell’attività a distanza possono arricchire il proprio bagaglio di conoscenze specifiche grazie all’ausilio della tecnologia e della volontà dei grandi maestri della cucina italiana di trasmettere la propria conoscenza agli aspiranti chef, sostenendoli in questo periodo sicuramente non semplice per la loro formazione.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: