Sky vuole puntare sullo streaming. Presto tutti i canali saranno disponibili anche solo online

Lo streaming di contenuti video attraverso il web continua ad avanzare senza sosta negli ultimi anni, e non è un caso che piattaforme come Netflix stiamo conoscendo una crescita esponenziale in tutto il mondo, generando numeri che fanno paura, soprattutto a quelle emittenti tv tradizionali che si devono necessariamente tenere il passo per competere in un mercato sempre più concorrenziale.

Netflix, in particolare, sta dominando il settore della tv in streaming, superando i 100 milioni di abbonati, generando ricavi sempre più alti e investendo ogni anno miliardi di dollari nella produzione di contenuti originali. E’ per questo che il colosso delle pay tv, Sky, ha deciso di annunciare qualcosa di molto importante in questi giorni. Si tratta della volontà di lanciare, prossimamente, un nuovo pacchetto in abbonamento che permetterà ai clienti di guardare tutti i canali a pagamento anche solo in streaming online.

Guardando solo all’Italia, Sky può contare su quasi 5 milioni di abbonati e una vasta selezione di canali che offrono contenuti di ogni genere, sia per gli amanti dello sport che del cinema e delle serie tv, comprese produzioni originali. Ma per usufruire del pacchetto completo, ovviamente, è necessario aver installato un’antenna parabolica. La fruizione dei contenuti video, tuttavia, continua a cambiare costantemente, e sono ormai sempre di più le persone che si affidano allo streaming, sia attraverso la tv che PC, smartphone e tablet.

In tal senso Sky offre già il servizio Now TV, ma si tratta di una piattaforma che offre l’accesso solo ad una selezione dei contenuti più importanti trasmessi dai canali del gruppo Sky. E’ per questo che, durante l’ultima conferenza dedicata ai risultati finanziari della società, Sky ha annunciato l’intenzione di offrire ai clienti un pacchetto in abbonamento che permetterà di guardare tutti i canali anche solo in streaming.

Si tratta di una vera e propria rivoluzione che non renderà più obbligatorio possedere un’antenna parabolica per diventare un abbonato Sky, e consentendo finalmente di guardare tutti i programmi Sky da qualsiasi dispositivo. Per il momento non sono stati resi noti i dettagli sui metodi di fruizione del nuovo abbonamento, ma è stato già confermato che il primo paese a sperimentare questa novità sarà l’Italia.

Restiamo quindi in attesa di prossimi aggiornamenti per saperne di più riguardo ad una strategia che si rivela molto utile, soprattutto, per competere con le principali piattaforme di tv in streaming del momento.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: