SEO e WordPress: alcuni consigli per ottimizzare il tuo sito


La maggior parte dei siti Internet, oggi, sono realizzati in WordPress, la cosiddetta piattaforma CMS che consente un facile inserimento delle parole chiave durante la digitazione dei contenuti del sito. Nonostante col tempo questa piattaforma stia diventando sempre più semplice da utilizzare, assistiamo a una continua rivoluzione per quello che riguarda le strategie SEO e, nello specifico, il modo in cui Google valorizza o penalizza un sito in base alla qualità dei suoi contenuti. Ecco perché, anche con WordPress, alcuni consigli di utilizzo possono essere utili per migliorare il valore dei contenuti ed implementare la SEO. Vediamo quindi alcuni tips per ottimizzare il tuo sito in WordPress

Dai grande attenzione ai titoli dei tuoi post

Il titolo di un articolo all’interno di un sito riveste una grande importanza per i motori di ricerca. La cosa essenziale che dovresti fare, quindi, è cercare di inserire nel modo più naturale possibile la keyword principale all’interno del titolo. Quest’ultimo deve essere chiaro ed essenziale, magari attraverso l’esposizione di una problematica che incuriosisca il lettore e che gli faccia capire che all’interno del testo troverà la soluzione ad essa.

La meta description

la meta description è anch’essa un valore importante nell’ottimizzazione SEO del sito. Si tratta di una sorta di piccolo riassunto che spiega in modo breve l’argomento che viene trattato nel sito. Anche qui, infondi curiosità nel lettore ma non rivelare all’interno della descrizione la soluzione al problema; così facendo, soprattutto con le nuove politiche di Google, rischieresti di non avere visitatori in quanto i risultati delle loro ricerche e le risposte ai loro dubbi verrebbero visualizzate direttamente sulle pagine dei risultati del motore di ricerca. Anche se non essenziale, prova lo stesso a inserire la keyword principale anche nella descrizione

I link

Nell’ultimo periodo, Google sta dando sempre più importanza ai link presenti all’interno dei contenuti dei siti, questo perché sta adottando una politica sempre più severa nei confronti di chi inserisce link contenenti spam oppure acquistati (pratica non consentita dal motore di ricerca). Prova ad inserire link di qualità e non inserirne troppi; ne basta anche soltanto uno, che rappresenta la soluzione migliore rispetto, ad esempio, a un numero molto elevato di link tutti di scarsa qualità. Ricorda anche di linkare gli articoli stessi del tuo sito, in maniera tale che il lettore, cliccando su di essi, resti un tempo più lungo a visitare le tue pagine, consentendo a Google di aumentare di ranking il tuo sito e fargli scalare alcune posizioni.

Conclusioni

Questi erano solo alcuni consigli che possono esserti utili se stai sviluppando il tuo sito in WordPress. Considera, però, che ce ne sono tanti altri che non sono stati trattati in questo articolo. Se, però, hai ancora dubbi e non sei sicuro su come ottimizzare i contenuti del tuo sito, il consiglio è quello di rivolgersi a un consulente SEO, che puoi trovare, ad esempio, sul sito www.simoneelle.it. Il consulente SEO è in grado di aiutarti nella definizione di molti aspetti riguardanti gli articoli dei tuoi post; non a caso, è una figura esperta e affidabile che ti sarà sicuramente d’aiuto per comparire nelle prime pagine dei risultati di ricerca.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: