Ryanair pianifica tagli a breve termine

ryanair

Ryanair ha annunciato l’intenzione di cancellare alcuni voli e hub a partire da novembre 2019, accusando i ritardi di consegna degli aerei Boeing 737 MAX.

L’amministratore delegato della seconda compagnia aerea europea ha affermato che la compagnia aerea stava parlando con gli aeroporti di quali località potrebbero subire tagli.

Stiamo avviando una serie di discussioni con i nostri aeroporti per determinare quali delle basi meno efficienti o deboli di Ryanair dovrebbero subire tagli e / o chiusure a breve termine dal novembre 2019“, ha affermato il CEO di Ryanair, Michael O’Leary.

I ritardi arrivano dopo che gli aerei 737 MAX della Boeing sono stati radicati dopo l’incidente dell’Etiopia Airlines che ha ucciso 157 persone a marzo. Lo stesso aereo Boeing si è schiantato nell’ottobre 2018, uccidendo 189 persone dopo il decollo dall’Indonesia.

Le informazioni iniziali dagli arresti anomali suggerivano che fossero collegati allo stesso problema del software automatico e, di conseguenza, le compagnie aeree di tutto il mondo raddoppiarono l’aereo.

O’Leary ha detto che si aspettava che gli aerei 737 MAX tornassero prima della fine del 2019, ma non avevano una data precisa.

La compagnia aerea irlandese si aspettava 58 nuovi 737 aerei MAX prima della prossima estate, ma ora prevede solo 30 nuovi aerei.

Questo numero potrebbe aumentare o diminuire ulteriormente, a seconda di quando il Boeing 737 MAX ritorna effettivamente ai servizi di volo“, ha detto O’Leary in una nota.

Ciò ridurrebbe il tasso di crescita atteso della compagnia aerea la prossima estate dal 7% al 3% e porterà a cinque milioni di ospiti in meno del previsto fino al marzo del 2021.

Si aspettano anche una variante del 737, che chiamano un velivolo MAX200, a gennaio e febbraio 2020, ma possono ricevere solo da 6 a 8 nuovi velivoli ogni mese.

La compagnia ha ordinato 135 aeromobili 737 MAX dalla Boeing.

Un portavoce del Boeing ha dichiarato a Euronews che la compagnia si rammarica dell’impatto che la messa a terra sta avendo sulla compagnia aerea.

Boeing sta lavorando a stretto contatto con la FAA sul processo che hanno elaborato per certificare l’aggiornamento del software 737 MAX e restituire il MAX al servizio. Presenteremo il pacchetto software finale alla FAA una volta soddisfatti tutti i requisiti di certificazione“, un portavoce del Boeing ha detto in una dichiarazione.

Boeing ha affermato che non speculerebbero sui tempi poiché dipende dalle autorità regolatorie che determinano il processo di “certificazione del software MAX e degli aggiornamenti di formazione“.

La compagnia aerea americana ha annunciato domenica che la compagnia aerea estenderà le cancellazioni di 737 voli MAX fino al 2 novembre, dicendo che ammonta a un totale di 115 voli cancellati al giorno.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: