Rimane bloccata nel traffico sull’Aurelia mentre si reca in ospedale. Donna partorisce in auto

aurelia_traffico

Gli ultimi momenti di vacanza insieme ai suoi tre figli, in attesa del quarto, quando il travaglio arriva prima del previsto. Così dalla spiaggia e le giornate serene in riva al mare, via di corsa sull’Aurelia per raggiungere l’ospedale dove partorire, senza però fare i conti con il rinomato traffico della via che porta a molte destinazioni marittime. E non è tutto, a Ferragosto tutto diventa più difficile e il traffico ti imbottiglia senza possibilità di fuga. Ieri pomeriggio Elena, giovane mamma di Boissano, entroterra di Loano (Savona), ha sperimentato sulle sue spalle l’anomala situazione, trovando un modo alternativo per mettere alla luce il suo quarto figlio.

Mancavano ancora una decina di giorni alla data presunta del parto quanto sono partite le doglie. Le prime contrazioni le ha avvertite in spiaggia mentre stava con i figli di 4,3 e 2 anni. Così riaccompagnati di fretta i bimbi a casa, moglie e marito si sono diretti verso l’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Di sicuro non avrebbero mai pensato che il traffico avrebbe bloccato un normale parto in ospedale e così il piccolo è venuto al mondo sul sedile posteriore dell’auto con un “ostetrico” di eccezione, suo padre!

Mamma e bambino stanno bene e avranno una storia da raccontare per tutta la vita!

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: