Rap italiano: le ultime uscite e novità della settimana

Sono numerose le uscite di questa settimana della scena rap italiana: da Speranza a Side, da Rondo a Shiva passando per Rasty Kilo, in questo weekend avremo il piacere di ascoltare musica di qualità.

Seguendo l’ordine cronologico partiamo dal singolo “Droga” di Rasty Kilo. Il brano, come annunciato dal rapper di Ostia, sarà solo l’antipasto al suo prossimo album, atteso da tutti gli appassionati di rap ormai da anni. La produzione è stata affidata a Junior K, molto americana, osando qualcosa si potrebbe dire “alla 21 Savage”. Come al solito il principale obiettivo di Rasty è di raccontare la cruda realtà delle periferie, nel suo stile inconfondibile che senz’altro ritroveremo in tutto l’album. Ieri è uscito anche il video ufficiale, anche questo di ispirazione americana, e decisamente “trap”.

Passiamo alla deluxe version dell’album di Speranza. Dopo l’uscita di “L’ultimo a morire” del 2020, che lo ha definitivamente lanciato nel panorama rap italiano, l’inconfondibile casertano, come si è soliti fare negli ultimi anni, ha voluto arricchire l’intero progetto con sei nuove tracce. L’album era di per sé un pietra miliare del rap campano, la carica che trasmette, lo stile originale e vero al 100% e gli artifici linguistici gli hanno garantito il rispetto e la stima di tutti i maggiori artisti. Nitro, Gemitaiz, Madman e Jake la Furia sono i nuovi featuring dell’album. Nomi importanti come Ugo (alias Speranza) merita e che confermano quanto il duro lavoro e l’autenticità ripagano sempre in questo genere. A queste tracce si aggiungono i singoli “Passamontagna”, prodotta da Night Skinny, “Domani smetto” e “Glovo”.

Side invece, torna in scena con il suo secondo album da solista, “Il ritorno del vero”. Ritornato in studio con Sick Luke, che ha curato la produzione di tutti i brani, l’ex membro della Dark Polo, che tra poco diventerà padre, ha voluto proporre con il suo classico stile, tutte le immagini e le esperienze che lo hanno accompagnato durante la sua vita. Side va apprezzato per quello che è, i suoi testi sono più profondi di quanto si pensa ed esprimono tutta la sua sofferenza e la forza che ha avuto di rialzarsi. Come detto in una storia instagram da Sick Luke: “In questo album potete ascoltare sia Arturo che Side Baby e delle produzioni “aliene”, dark e mature, il tutto incollato alla perfezione. Dopo quattro anni io e Arturo abbiamo deciso di realizzare un progetto insieme partendo da zero. Ho sempre tornato che tutto sarebbe tornato come prima, anche se in certi momenti sembrava fragile e ormai perso. Sapevo che avrebbe vinto la sua battaglia e tornare quello che conosco”. Nel disco sono presenti nomi rilevanti come Ketama126, Izi, Paky e Gianni Bismark, con il quale realizza la traccia più nostalgica e profonda.

Rondo e Shiva sono invece usciti con due singoli. Il primo aveva da qualche giorno pubblicato qualche spoiler e un video su instagram TV nel quale lancia un messaggio a tutti i giovani, a chi lo ascolta, a chi può insegnare qualcosa. Si raccomanda di non smettere mai di crederci, in qualsiasi cosa si possa fare nella vita e per la quale si combatte. “Solo/Alone” è una traccia introspettiva, forte e profonda. Il solito NKO, produttore della seven700, tira fuori dal cilindro una produzione sublime, una drill matura e di qualità, la quale si sposa alla perfezione con le melodie di Rondo. Shiva, a due settimane dall’uscita del suo ultimo album “Dolce Vita”, ha provveduto a tenerci sul pezzo con l’uscita di due singoli: “Fendi belt” con Paky, uscita la scorsa settimana e “Non sai niente”, del quale fino a ieri sera non si era a conoscenza del feat. Invece, colpo di scena, torna Gué in coppia col rapper classe ’99 e come al solito hanno entrambi spaccato il beat.

Punchlines, arte nella scrittura e capacità illimitate hanno arricchito ancora una volta le librerie di musica rap italiana, che negli ultimi anni si sta facendo largo con un notevole coraggio e una invidiabile qualità in tutta Europa.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: