Quando le promozioni sbarcano online

Agli albori della diffusione dei social network (in particolare di Facebook, il primo a riscuotere un successo di massa di dimensioni planetarie, dopo l’apripista MySpace), un curioso fenomeno – inizialmente di nicchia, poi sempre più vasto – iniziò ad affacciarsi, dapprima negli Stati Uniti quindi in molti paesi europei, Italia compresa: la creazione di gruppi di consumatori che si scambiavano informazionivolantini e coupon inerenti offerte promozionali in vari punti vendita.

Da semplice abitudine a vero e proprio fenomeno sociale

A distanza di anni, quella che era una nata come una stravagante abitudine da parte di autentici maniaci delle offerte è diventato qualcosa di più istituzionalizzato, per mezzo di alcuni siti cosiddetti “aggregatori”, che raccolgono tutti i volantini delle promozioni attualmente disponibili sul territorio italiano, li catalogano e li rendono disponibili per una rapida consultazione online.

Pertanto oggi non è affatto insolito, ad esempio, confrontare le promozioni Conad o le offerte Expert per avere sotto controllo ogni possibile affare a prezzi scontati. D’altronde, nell’era dell’online shopping, il consumo funziona così: si consultano le offerte in rete e si delibera la ripartizione del budget a seconda della convenienza dell’una o dell’altra, magari tenendo conto anche del livello di unicità dell’offerta stessa.

Che vantaggi offre consultare un aggregatore online di prezzi?

vantaggi di tale pratica sono molteplici, e possono essere riassunti, per quanto in maniera schematica, nei seguenti punti:

  1. Onnicomprensività. In un unico portale, il consumatore è in grado di rintracciare ogni possibile offerta. Il pericolo di “perdere” un volantino, semplicemente perché non si riesce a intercettarne una copia durante la sua distribuzione manuale, si assottiglia sensibilmente;
  2. Tempestività. Il consumatore non è più soggetto ai capricci dell’alea, che magari gli fa trovare un volantino con delle offerte interessanti quando queste sono in procinto di scadere o, peggio ancora, già scadute. Un aggregatore si aggiorna quasi in tempo reale, pubblicando copie digitali dei volantini sulle proprie pagine a poche ore di distanza dalla distribuzione dei flyer cartacei;
  3. Minimizzazione della territorialità. Generalmente, noi riceviamo nella cassetta della posta – o sotto il tergicristalli della nostra automobile – dei volantini che attengono alle promozioni in corso nei punti vendita situati nelle vicinanze della nostra abitazione. Pur possedendo dei criteri di ricerca per zone, un buon aggregatore è in grado di mostrare le offerte attive anche in negozi relativamente lontani. E se il gioco valesse la candela il consumatore potrebbe anche decidere di concedersi una gita fuori porta per approfittare di un affare particolarmente vantaggioso;
  4. Ottimizzazione dei tempi. Grazie alla contemporanea disponibilità di tutti i volantini, e con l’aiuto di un motore di ricerca interno capace di raffinare la ricerca stessa attraverso l’inserimento di una serie di parametri, consultare i termini di un’offerta e comprenderne il livello di convenienza diverrà un’operazione molto più rapida e snella. Inoltre, si eviterà di affastellare cumuli di carta in casa, con l’incombenza di doverla riciclare.

Infine, non va trascurato neanche il piacere della scoperta, che è consustanziale alle stesse possibilità offerte da un simile strumento.

Avere a disposizione, in un unico colpo d’occhio, tutte le offerte e promozioni attive in un determinato periodo può persino determinare uno stravolgimento delle priorità di un acquirente. O per meglio dire, un loro ripristino. In fondo, il vantaggio maggiore di uno strumento come questo risiede proprio nella possibilità di rimettere nel giusto ordine le nostre esigenze come consumatori, senza rincorrere l’offerta più vantaggiosa ma a volte meno utile nell’immediato, dal momento che quasi sicuramente troveremo un’offerta analoga inerente a ciò di cui abbiamo maggiormente bisogno.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: