@pontifex: quando la Chiesa diventa social

papa“Come possiamo vivere meglio l’Anno della Fede nel nostro quotidiano?”. Così, il 12 dicembre del 2012, l’allora Papa Joseph Ratzinger pubblicò il primo tweet sul profilo ufficiale del pontefice, @pontifex. L’account Twitter, presente in nove lingue, tra cui l’italiano, l’arabo e il latino, può contare, a più di due anni dalla sua nascita, su oltre diciannove milioni di follower.

Lanciato da Benedetto XVI, @pontifex ha raggiunto tre milioni di seguaci in meno di tre mesi. Dall’inizio del papato di Jorge Mario Bergoglio, poi, il profilo Twitter è stato seguito da altri milioni di utenti. Il primo “cinguettio” del pontefice argentino recitava così: “Cari amici vi ringrazio di cuore e vi chiedo di continuare a pregare per me. Papa Francesco”.

Tra i tweet che hanno fatto la storia di @pontifex vi sono senza dubbio quelli legati alla visita di Francesco nelle Filippine. Un suo commento sul viaggio nel Paese asiatico ha fatto registrare oltre 255mila condivisioni. Secondo alcuni dati elaborati da Dto K Lab, tra i dieci tweet più popolari di Bergoglio ben sei riguardano la visita nelle Filippine.

La stessa ricerca ha permesso di individuare le parole più presenti nei tweet in cui viene menzionato dagli utenti il profilo italiano @pontifex_it: il termine più citato è “Dio”, seguito da “grazie” e da “padre”. Le tre parole che ricorrono più frequentemente nei tweet pubblicati dal profilo sono invece, nell’ordine, “Dio”, “Gesù” e “Signore”. A livello mondiale è “We” il termine più presente, sia nei tweet del profilo sia in quelli degli utenti che invocano @pontifex.

Per quanto riguarda gli hashtag, invece, tra quelli più apprezzati risultano esserci quelli sulla Giornata mondiale della gioventù che si tenne in Brasile nel 2013. Gli hashtag più condivisi in assoluto sono stati #PrayForPeace e #WePrayForPeace. Hanno riscontrato consenso anche #BringBackOurGirls, sulla liberazione di alcune ragazze liceali rapite in Nigeria, e #PrayersForParis, successivo alla strage di Charlie Hebdo.

(Fonte dell’immagine: Palazzo Chigi)

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: