New York sommersa dalle acque entro 200 anni

New_York_sommersa_200_anni

Si è parlato in molte occasioni, e si continua a farlo, dei pericoli derivanti dal riscaldamento globale dovuto anche all’attività dell’uomo, che ha contribuito nel corso degli anni a modificare il clima con effetti disastrosi sull’ambiente.

Uno degli effetti del problema è lo scioglimento dei ghiacciai con il conseguente aumento del livello del mare, che secondo uno studio pubblicato di recente da Climate Central, entro i prossimi 200 anni potrebbe portare la città di New York a venire quasi del tutto sommersa dalle acque.

Analizzando i dati disponibili sul riscaldamento globale, i ricercatori di Climate Central hanno ipotizzato gli effetti che lo scioglimento dei ghiacci potrebbe avere sull’innalzamento dei livelli del mare.

Nel caso in cui la situazione dovesse progredire con la stessa velocità di oggi, nel giro di 200 anni New York potrebbe letteralmente sprofondare nelle acque nel caso in cui il livello del mare aumentasse di sei metri, con un rischio maggiore per gran parte del Bronx, Williamsburg, la parte sud di Manhattan, Long Island City e Staten Island.

I ricercatori ritengono che a venire sommersi dalle acque potrebbero essere anche i tre principali aeroporti della città (Jfk, La Guardia e Newark), Coney Island potrebbe trasformarsi in una distesa di sabbia e solo parte della zona occidentale di Harlem potrebbe salvarsi da questo disastro.

Una situazione del genere potrebbe essere evitata adottando delle misure drastiche per la riduzione del riscaldamento globale evitando che la previsione catastrofica di Climate Central si avveri.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: