Narcotizzato e rapinato dalla prostituta. 66enne si risveglia in un garage a Roma

prostituta

La vittima un uomo di 66 anni scomparso a Monte Sacro, Roma, nella notte di lunedì scorso. La moglie, non vedendo tornare a casa il marito, ha subito denunciato la scomparsa ai carabinieri, senza immaginare cosa avrebbe scoperto di li a poco. Le ricerche non hanno dato buoni esiti anche perché il povero uomo non era scomparso, ma caduto vittima del piano della prostituta con cui aveva deciso di passare la serata. Si era appartato con lei in un garage di sua proprietà per consumare le prestazioni sessuali che aveva concordato a pagamento. Lei, approfittando di un momento di distrazione dell’uomo, gli ha versato del narcotizzante nel bicchiere di succo di frutta che stava bevendo, facendolo finire in un sonno profondo, così da potergli rubare il portafogli e tutti gli effetti personali indisturbata. Ha poi fatto perdere le sue tracce quando lui ancora dormiva.

Il narcotizzante era talmente forte che si è risvegliato solo il pomeriggio del giorno dopo in stato confusionale nel suo garage, ormai rimasto solo. Quando si è reso conto di ciò che gli era accaduto è andato poi a sporgere denuncia ai Carabinieri della Stazione di Roma Santa Maria del Soccorso, gli stessi che avevano già avviato le ricerche sulla sua scomparsa.

A questo punto le indagini e le ricerche hanno cambiato direzione, fino a risalire alla prostituta che aveva già avuto precedenti di rapina del genere e che ora è nel carcere di Rebibbia.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: