Morto Franco Lauro, volto di Rai Sport

franco lauro

Si è spento improvvisamente a Roma Franco Lauro, uno dei volti storici di Rai Sport. Aveva 58 anni.

Non solo il Coronavirus, come ha sempre ribadito il primario di infettivologia del Sacco di Milano, Massimo Galli, “le altre malattie non vanno in vacanza”. Infatti, nonostante le prime speculazioni che davano il giornalista deceduto in seguito al contagio da Covid-19, sarebbe stato un improvviso malore a causarne la morte.

Il conduttore sportivo è stato ritrovato, come riporta Il Messaggero, senza vita all’interno della sua abitazione, probabilmente colpito da un improvviso infarto, dove stata rispettando le misure della quarantena. Fino a due giorni prima, quindi fino alla domenica di Pasqua, si era presentato regolarmente a lavoro.

Un lavoro che faceva dal 1984, che lo aveva reso uno dei giornalisti sportivi più celebri del nostro Paese. Così, pochi giorni dopo il decesso di Gianni Mura (anche lui per cause diverse dal Coronavirus), il giornalismo sportivo perde un altro personaggio importantissimo.

Appassionato soprattutto di calcio e di sport, Franco Lauro è stato salutato ovviamente dalla redazione di Rai Sport ma anche dai dirigenti delle tante società sportive che aveva incrociato durante la sua lunghissima carriera. A nulla sono serviti i soccorsi né il tempestivo arrivo del fratello Salvatore, stimato medico con specializzazione in oncologia.

Probabilmente l’infarto lo ha colpito nella notte di Pasquetta, con la velocità fulminante che contraddistingue questo tipo di malore, non lasciandogli il tempo di chiamare i soccorsi. Purtroppo il rischio di attacco di cuore non è stato rilevato nella visita cardiologica che sembra abbia svolto nei giorni precedenti.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: