Michael J Fox costretto a lasciare la sua villa tanto sognata e realizzata

j-fox00

L’attore Michael J. Fox lascia la sua villa. Sua non solo per la proprietà, ma perché era  stata la realizzazione del suo sogno. Tutto era nato molti anni prima, quando era un bambino. Si innamorò  di una casa su un’isola delle British Columbia. C’era  la stanza principale al centro della casa, una zona  per la condivisione della vita familiare, e un soppalco. Tutto si svolgeva li. Le stanze erano disposte tutte intorno.  Dal ricordo di quella casa di quando aveva dieci anni, nel 1997, con la sua compagna e moglie Tracy Pollan l’ha realizzata.

Nella cittadina di Sharon, nel Connecticut, quella che lui stesso in un’intervista ha definito la sua  “casa dei giochi”,  a causa delle sue  sempre più difficili condizioni di salute, è diventata qualcosa del quale liberarsi.  Il valore è stimato in 4,25 milioni di dollari

L’attore, affetto dal morbo di Parkinson fin dal 1991, aveva fatto costruire l’immobile di circa 500 metri quadrati ripercorrendo quel sogno d’infanzia. La realizzazione è stato il coronamento di vedere poi quelle stanze e quegli ambienti vivi e pieni della vita che i figli gli hanno potuto regalare. ora però probabilmente a causa delle sempre peggiori condizioni in cui versa l’attore Canadese,  va ricercata la sua messa in vendita.

Lo stile sobrio e rustico rispecchia l’animo di M.J Fox, schivo e lontano dal mondo hollywoodiano. Tutto è di legno e mattoni a vista. Una casa che riprende l’animo semplice dell’attore. C’è tutto, ma è decoroso e semplice, come lui ha sempre voluto essere.

Il prezzo non è neppure troppo elevato, in considerazione del terreno che circonda l’abitazione. C’è un laghetto dove poter pescare, una piscina e una dependance, anch’essa in legno – una graziosa baita – perfetta nel contesto rupestre che vive nella famiglia Fox.

A quanto pare, dopo un periodo in cui Micheal J Fox sembrava in parte, se non essersi ripreso, almeno stabile e fiducioso per il futuro – aveva anche calcato le scene nel 2013,  con la commedia televisiva the Micheal J.Fox Show in cui reinterpretava una sua rivisitazione in versione giornalistica, – le sue condizioni sono ultimamente peggiorate. I nuovi farmaci sperimentali che aveva accettato di sperimentare non hanno portato a miglioramenti.

L’attore oggi è cosciente, ma non in grado di articolare il linguaggio e non muoverebbe più il piede sinistro e il braccio.

Quanto diagnosticatogli nel 1991, e cioè che a  60 anni sarebbe stato costretto alla sedia a rotelle è un terribile destino che malgrado la grande forza di volontà, sembra avvicinarsi.

La forza d’animo e la grande generosità di Micheal si è manifestata anche attraverso la sua Fondazione Michael J.Fox per la ricerca sul Parkinson, che ha fatto tanto e ha raccolto milioni di dollari, ma una cura vera e propria è ancora un traguardo lontano. 

L’ultima sua uscita pubblica risale al Marzo. In quell’occasione tutte le difficoltà sono state evidenti ai presenti. Il suo coraggio e il non volersi mai nascondere, hanno suscitato grande ammirazione e sostegno da parte di tutti, anche se purtroppo  oggi ciò non è più sufficiente. 

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: