Maturità 2017: latino al classico e matematica allo scientifico. Fisica? Non era vero

Mercoledì 21 giugno si aprirà la sessione di esami per la maturità 2017 con lo scritto di italiano. Sono uscite ora le materie della seconda prova scritta e se per il classico c’è il latino, per lo scientifico si può tirare un sospiro di sollievo perché in molti temevano la prova scritta di fisica. Invece, torna come al solito la prova di matematica. Grande il dissenso per l’eventualità della Fisica, che poi come ha confermato il ministro Valeria Fedeli e come hanno anche manifestato studenti e alunni, si tratta di una materia con poche ore di insegnamento rispetto alla matematica.

Una storia che potrebbe però non ripetersi più e infatti dal prossimo anno tutto cambia: modifiche sia per quanto riguarda i punteggi che per la soglia di ammissione agli esami e le prove scritte.

Così saranno in 500mila i ragazzi che affronteranno la maturità prima del cambiamento: la prova di italiano consisterà nell’analisi del testo, saggio breve/articolo di giornale, tema a carattere storico e tema di attualità. Il 22 giugno ci sarà poi la seconda prova scritta: la lingua straniera 1 al Liceo linguistico, discipline artistiche e progettuali, caratterizzanti l’indirizzo di studi al Liceo artistico; teoria, analisi e composizione al Liceo musicale; tecniche della danza al Liceo coreutica, economia aziendale al tecnico ad indirizzo Amministrazione, finanza e marketing (gli ex ragionieri) e discipline turistiche e aziendali all’Istituto tecnico per il turismo. Poi disegno, progettazione e organizzazione industriale per l’indirizzo tecnico meccanica, meccatronica ed energia e topografia per quelli che una volta si chiamavano Geometri. Tecniche professionali dei servizi commerciali per l’indirizzo Servizi commerciali degli Istituti professionali.

Care ragazze e cari ragazzi ci siamo, questo è uno dei momenti più attesi da voi e dalle vostre famiglie. In tanti mi avete scritto in questi giorni su Facebook e so che state aspettando con curiosità, emozione e interesse“, queste le parole postate in un video su Facebook dalla Ministra “Sono sicura che con impegno e dedizione e con la guida sapiente delle vostre e dei vostri docenti affronterete questa prova nel migliore dei modi possibili. Vi invito a studiare e a consolidare la vostra preparazione. Vi faccio un grandissimo in bocca al lupo. So che ce la farete“.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: