Lunga vita all’elettrodomestico! (Sì, ma come?)

I nostri elettrodomestici sono diventati parte essenziale delle nostre abitazioni, ma spesso sembra che la loro “vita” duri sempre di meno, a causa dell’uso frequente e dell’usura. Come fare, quindi, a far durare più a lungo i nostri elettrodomestici?

Per prima cosa, fondamentale è la manutenzione dei nostri elettrodomestici e, soprattutto, ripararli prima di decidere di buttarli definitivamente, facendovi aiutare da professionisti esperti con il nuovo servizio di riparazione elettrodomestici a Roma e in tante altre città d’Italia. Così facendo, farete una scelta principalmente green, dando nuova vita al vostro elettrodomestico e risparmiando anche una cifra cospicua non comprandone uno nuovo. Ma, per far durare di più i nostri elettrodomestici, esiste qualche trucco per cercare di ritardare la loro data di scadenza, stando attenti a piccole cose che altrimenti ci sfuggirebbero.

Partiamo dal frigorifero, uno degli elettrodomestici diventato indispensabile nelle nostre case. Proprio per questo è quello più soggetto a usura, perché sempre acceso 24 ore al giorno e la sua durata media è di circa 10 anni. Ma, con dei semplici trucchi, possiamo allungarla risparmiando anche fino al 25% sui consumi.

Molti dei problemi che questo apparecchio può causare sono legati alla condensa e alla formazione di ghiaccio sulle pareti: per evitare questo bisogna assicurarsi di non inserire pietanze troppo calde, umide all’interno e di pulire mensilmente pareti, chiusura ermetica e ripiani del frigo. Inoltre ricordati che il frigorifero deve essere posizionato ad almeno 10 centimetri di distanza dalla parete, in questo modo l’elettrodomestico può espellere correttamente il calore dal retro, evitando di surriscaldarsi e consumare più energia elettrica.

Un altro elettrodomestico che tutti utilizziamo almeno tre o quattro volte a settimana (per i più pignoli ogni giorno) è la lavatrice. Questa è l’amica fidata di tutti noi, che ci aiuta ad avere vestiti sempre puliti e profumati, ecco perché è necessario darle le giuste cure.

Innanzitutto è necessario effettuare periodicamente un lavaggio con l’anticalcare, in modo tale da eliminare incrostazioni e residui. Un errore che fanno in molti è utilizzare molto detersivo: per evitare questo problema potete acquistare le capsule da inserire direttamente nel cesto, in modo tale da usare la giusta dose. Ricordarsi, inoltre, di non caricarla eccessivamente e, ogni tanto, di estrarre il filtro di scarico e pulirlo sotto l’acqua.

Parliamo ora della lavastoviglie, un elettrodomestico utilissimo per ottimizzare il lavaggio dei piatti e delle stoviglie. Come fare per allungare la sua durata?

Pulire le guarnizioni è una delle cose principali da fare, eliminando lo sporco eccessivo e dove possono rimanere residui di cibo e acqua sporca. Ovviamente, prima di inserire i piatti nella lavastoviglie, è importante sciacquarli un minimo, perché alcuni ingredienti ostinati potrebbero ostacolare il lavaggio, causando anche problemi più gravi all’apparecchio. Infine, pulire il filtro una volta ogni due mesi aiuterà ad allungare i suoi anni di vita.

Parlando del forno, invece, se utilizzato bene esso ha una durata di 15 anni e oltre. Questo è uno degli elettrodomestici che consuma di più ma, con la giusta manutenzione, si può risparmiare e tenerlo in ottime condizioni. Bisogna, quindi, controllare sempre che la ventola funzioni a dovere, oltre che pulirlo costantemente con acqua e bicarbonato.

Con questi piccoli accorgimenti, affiancati dalla manutenzione di professionisti, i vostri elettrodomestici non vi abbandoneranno prima del tempo e rimarranno vostri alleati per le faccende domestiche.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: