Libri, la “Millennial Generation” preferisce la carta

libriI ragazzi nati tra il 1980 e il 2000, quelli della cosiddetta “Millennial Generation”, preferiscono, diversamente da quanto si potrebbe pensare, i libri cartacei. Uno studio dell’Università di Washington, infatti, rivela che un quarto degli studenti universitari è disposto a pagare per avere la versione stampata di un libro che potrebbe trovare gratuitamente in formato digitale. La stessa ricerca, inoltre, indica come la percentuale di coloro che si affidano agli ebook sia soltanto del 9%.

La linguista americana Naomi S. Baron, autrice di Word Onscreen, in un’intervista al Washington Post ha osservato come sul computer e sui dispositivi mobili la lettura dei testi sia veloce: i lettori di una pagina web restano su di essa per poco più di un minuto e soltanto il 16% di loro non perde nemmeno una parola del testo che ha sotto gli occhi. Inoltre, tra gli studenti interpellati dalla linguista, il 90% ha dichiarato di distrarsi più facilmente leggendo testi digitali.

Ad un risultato simile era giunto un esperimento dell’Univeristà di Stavanger (Norvegia), dove ad un gruppo di laureati è stato messo sotto gli occhi un racconto giallo: a metà di loro è stato dato il libro stampato, all’altra metà un ereader. Coloro che hanno letto la versione digitale del testo hanno avuto più difficoltà nella ricostruzione della trama. Già nel 2008 Maryanna Wolf, in un saggio dal titolo Proust e il calamaro, aveva sottolineato il pericolo di perdere la capacità di una “lettura profonda” da parte dei nativi digitali.

La società Deloitte parla del “paradosso della carta” per spiegare come nei prossimi diciotto mesi le vendite dei libri cartacei saranno superiori di cinque volte a quelle dei libri digitali, generando l’80% dei ricavi. Da un sondaggio di Pew Research, inoltre, emerge come la più alta percentuale di lettori di libri di carta sia nella fascia d’età compresa tra i 18 e i 29 anni.

(Fonte dell’immagine: Ali Eminov)

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: