La morte di Prince si veste di giallo. Addio a soli 57 anni

Prince Rogers Nelson

Nonostante le dichiarazioni del suo manager che avvisava una settimana fa del ricovero di Prince in Ospedale per influenza, la verità risiedeva in una overdose di oppiacei. Questo quanto sostiene  Tmz, il sito che per primo ha dato la triste notizia della morte della grande popstar. Il ricovero in questione è avvenuto il 15 aprile subito dopo un concerto ad Atlanta. Al ritorno il suo aereo privato fece un atterraggio d’emergenza in Illinois con ricovero d0urgenza in ospedale. Sempre secondo Tmz Prince fu sottoposto ad un trattamento urgente (‘save shot’) per una overdose da oppiacei. Prince fu poi dimesso perché non era disponibile una stanza privata, nonostante la richieste dei medici che volevano tenerlo in osservazione per qualche altro giorno. Una settimana dopo la sua misteriosa morte.

L’unica cosa certa sul decesso è che il suo corpo è stato ritrovato morto nell’ascensore degli studios Paisley Park a Chanhassen, la sua residenza vicino la citta di Minneapolis. L’autopsia potrà svelare la verità sul suo decesso anche se per le prove tossicologiche servirà qualche settimana.

Il comunicato stampa del suo agente, Yvette Noel Schure dice: “E’ con profonda tristezza che confermo la morte di Prince Roger Neson, icona e artista leggendario. La morte è avvenuta questa mattina nella sua residenza di Paisley Park“. Lo sceriffo della contea, Jim Olson, ha confermato che Prince alle 9,43 ora locale è stato trovato incosciente nell’ascensore degli studios di Paisley Park, la sua residenza. Ed è stato dichiarato morto, dopo i tentativi di rianimarlo, alle 10,07.

Un’altra coincidenza misteriosa quella della scomparsa proprio due mesi fa della sua compagna Vanity, scomparsa alla sua stessa età, 57 anni. La cantante Denise Katrina Matthews, era morta in un ospedale della California a causa di un’insufficienza renale causata da una malattia rara di cui soffriva da tempo, la peritonite sclerosante incapsulante. I problemi di salute però erano legati principalmente ad abuso di stupefacenti.

Prince Rogers Nelson, alias Prince (nome che deriva da “Prince Rogers Trio”, la band in cui suonava il padre), è stato un cantautore, polistrumentista, compositore, produttore discografico, attore, regista e sceneggiatore. Ha raggiunto l’apice della sua popolarità negli anni ’80. Nel 2004 la rivista Rolling Stone lo ha inserito al 27esimo posto nella lista dei 100 migliori artisti. Un triste addio che vede spaccarsi sempre più l’epoca dei grandi della musica internazionale.

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: