Inaugurato oggi il Tunnel del San Gottardo

Screenshot 2016-06-01 19.30.48

Il 1 giugno 2016 rappresenta per la Svizzera una data storica. L’isolamento dovuto alle montagne  e le difficoltà dei collegamenti saranno un ricordo. Una nuova Epoca e nuove possibilità sono ora più evidenti. I 57 Km di galleria costruiti, anzi scavati alla base delle Alpi permetteranno la percorrenza del tratto ad una supervelocità di ben 250 Km/h. Ci sono voluti ben 17 anni per realizzare quest’opera colossale. Si tratta del tunnel più lungo al mondo. Realizzato a 550 metri sull’altezza del mare, la NFTA, Nuova Ferrovia Transalpina è la società costituita che si è occupata di realizzare il collegamento ferroviario rapido ed efficace che permetterà l’attraversamento rapido delle Alpi.

La ferrovia di pianura consente il trasporto  delle merci su rotaia, riduce i tempi di percorrenza nel traffico passeggeri nazionale e internazionale.  Tutto ciò presuppone un tracciato rettilineo, privo di curve a gomito, e l’assenza di passaggi a livello lungo i tratti a cielo aperto.

Per potenziare il trasporto pubblico e trasferire quanto più possibile il traffico merci dalla strada alla rotaia è necessario modernizzare e ampliare l’infrastruttura. Così facendo, si migliora considerevolmente la competitività della ferrovia nel trasporto merci favorendo il trasferimento del traffico dalla strada alla rotaia, il che a sua volta consente di attuare quanto sancito dall’articolo costituzionale sulla protezione delle Alpi. Con la costruzione della nuova linea del San Gottardo, la Svizzera realizza uno dei maggiori progetti di tutela ambientale dell’Europa.

L’inaugurazione odierna è destinata a ridefinire la mappa dei trasporti in tutta Europa, dando nuovo impulso al trasporto su rotaia e che avrà un ruolo chiave nei traffici tra il Nord e il Sud dell’Europa. Il tracciato che si va a definire ridistribuirà il piano dei trasporti su ferro e ridurrà drasticamente quello su gomma. I vantaggi saranno enormi sia in termini di sicurezza, di velocità nel trasporto merci deperibili e di inquinamento.

Il nuovo tunnel del San Gottardo permetterà una riduzione dei tempi di viaggio, ma anche di spazi di percorrenza. Sono infatti più di 30 chilometri il risparmio e tante tante curve in meno.

Il costo totale per la realizzazione dell’Opera è stato di 11 miliardi di Euro e quando a dicembre diventerà operativa i vertici della NFTA contano di rientrare entro pochi anni della spesa e attuare grossi guadagni. Il trasporto potrà interessare fino a 250 treni al giorno  per il trasporto merci e 65 treni per i viaggiatori.

Dopo l’inaugurazione odierna seguiranno i festeggiamenti (4-5/6) per tutti con vere e proprie feste ed esibizioni presso i luoghi che hanno riguardato i cantieri: Pollegio, Biasca, Rynächt e Erstfeld.

Solo una critica a quest’opera Faraonica, che deve avere il sapore di una battuta: la perdita dei bellissimi panorami nell’attraversare le vecchie vie. Al contempo però deve esserci la consapevolezza che quei posti saranno più tutelati con il passaggio di minore traffico automobilistico e dei trasporti.

Il tunnel del San Gottardo in cifre:
Lunghezza – 57 km
Profondità – 2.300 metri
Spessore della roccia – 2300 metri
Tempo di percorrenza – 17 minuti
Velocità di percorernza – 250 km/h
Temperatura interna – 46° C
Durata lavori – 17 anni
Quantità di roccia scavata – 28.200.000 tonnellate
Costo – 11 miliardi di euro
Treni giornalieri – 315
Passeggeri giornalieri – 15.000
Inizio costruzione -1999
Inaugurazione – 1 giugno 2016
Entrata in servizio – dicembre 2016

[embedyt] http://www.youtube.com/watch?v=UUcRMFh7MYA[/embedyt]

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: