In prossimità dell’estate “Depilazione total body” per lei, ma sempre più anche per lui

Addio a petti villosi  di Tom Sellek o Sean Connery, il nuovo ideale di maschio prevede un look sempre meno macho, ma con depilazione su petto, schiena e perché no, anche all’inguine. Una moda forse? Una tendenza in espansione nei paesi più moderni,e sempre più in ascesa tra i giovani. che hanno nei loro idoli del calcio, da sempre esempi dei ragzzini e ragazzi. Se nel deserto le motivazioni erano riconducibili all’igiene, nei Paesi Moderni sono aumentate le barbe, ma diminuita la peluria nel resto del corpo.

Insomma, il  nuovo trend per il maschio di oggi è la depilazione full body, o di specifiche parti del corpo. Un rito che il 40% degli italiani considera ormai irrinunciabile, soprattutto a ridosso dell’estate, per trattare quelle parti del corpo come il petto(il 58% degli uomini lo vuole privo di peli), l’inguine(41%), le spalle(40%) e gli addominali(38%). Una moda che si è fatta strada nel corso degli anni, attraverso icone di stile come David BeckhamCristiano RonaldoJames Bond, tanto per citarne alcune. E proprio 007 è il sex symbol che più di altri ha radicalmente cambiato volto, oltre che corpo: se prima era il petto irsuto di Sean Connerya far girare la testa al pubblico femminile, oggi è il fisico totalmente glabro di Daniel Craiga stregare maggiormente il gentil sesso, ed affascinare anche il pubblico maschile. E così anche la moda si adegua, tanto che adesso sempre più uomini si sottopongono ad interventi di epilazione permanente o definitiva. “Se prima il pubblico maschile rappresentava solo il 10% della domanda, oggi non è più così e su 10 pazienti che si sottopongono al trattamento, 4sono maschi, perlopiù giovani tra i 20 ed i 40 anni”,

Chi ha troppi peli ne vuole meno e chi ne ha pochi non ne vuole proprio, con due richieste specifiche: una prettamente estetica, l’altra dettata da motivazioni sportive. “Per molti è un discorso di tendenze ed estetica – continua Coricciati – ma c’è anche chi lo fa per questioni sportive, come i ciclisti i nuotatori o i maratoneti”. Insomma sull’onda di una nuova sensibilità, l’epilazione definitiva si fa largo, ma attenzione a non valutare il maschio depilato come un’icona di minor virilità, poiché il 55% delle donne afferma che la depilazione non intacca la mascolinità, bensì il contrario: il 20% la trova addirittura più sexy. E anche per gli uomini le valutazioni verso l’universo femminile sono pressoché identiche:il 55% non esita a definire “inguardabile” una donna che non presta attenzione alla propria depilazioneil 10% si spinge e a dire che manca di attenzione verso il prossimo. Un comportamento che influenza non poco il gentil sesso, dato che il30% dichiara di depilarsi per il partneril 28% perché influenzata da amici e conoscentimentre il 25% subisce l’influenza dei familiari. “Una pratica – spiega ancora Coricciati – che negli ultimi anni ha vissuto e un vero e proprio boom, tanto che adesso è possibile effettuarla in ogni periodo dell’anno, anche d’estate e con la pelle abbronzata, grazie ad un innovativo sistema chiamato Thunder MT di Renaissance, uno strumento con tecnologia tutta italiana, sviluppata da Quanta System, che sfrutta, miscelando in un’unica emssione, le due lunghezze d’onda del laser Alessandritee del Nd:YAG. Questa soluzione permette di sfruttare contemporaneamente le capacità epilatorie di due laser diversie di ottenere dei benefici sia per la velocità del trattamento, sia per la possibilità di eseguirlo anche sui fototipi più scuri come quelli dal 4 al 6. Questo consente al paziente di poter intervenire anche nel periodo estivo, cosa che gli altri trattamenti laser non permettono di fare”. Una soluzione che porta con sé numerosi vantaggi, anche in termini di praticità, poiché permette di depilare completamente un corpo, dalla testa ai piedi, in meno di mezz’ora, per dare ancora un riferimento temporale, possiamo trattare una schienamaschile (zona molto richiesta) in soli 8 minuti. Non è dunque un caso se il mercato dell’epilazione laser cresce anno dopo anno, annoverando sempre più pazienti stufi di fare i conti con cerette, lamette o creme depilatorie che non possono competere con il laser, soprattutto in termini di risultati e praticità.

Con l’approssimarsi della stagione estiva il trattamento estetico più richiesto è proprio il laser per l’epilazione, scelto dal 53% delle donne per trattare gambe (51%), ascelle (42%) e zona bikini (34%). Una soluzione particolarmente indicata per eliminare definitivamente la crescita dei peli, senza dolore e con effetti collaterali praticamente inesistenti, per i quali l’esperienza e la manualità del medico restano comunque elementi imprescindibili per la valutazione delle caratteristiche del paziente e dal buon esito del trattamento.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: