Honda Motors e Hitachi presentano la chiave che impedisce l’uso dell’auto agli ubriachi

Honda_Hitachi_smart_key

I principali produttori di auto a livello globale e non solo, è da qualche tempo che hanno dimostrato un forte interesse nella possibilità di realizzare, in futuro,  delle auto tecnologicamente avanzate dotate di strumenti che consentano a queste vetture di muoversi in totale autonomia senza l’intervento di un essere umano, una possibilità tutt’altro che fantascientifica, come dimostrato dai test di Google con le sue vetture, andando nei prossimi anni a cambiare radicalmente i sistemi di trasporto nelle città, e rendendoli ancora più sicuri rispetto ad oggi eliminando completamente l’errore umano, al centro della gran parte degli incidenti che si verificano sulle strade di tutto il mondo.

Per poter veder debuttare sul mercato le prime auto a guida autonoma, tuttavia, sarà necessario attendere ancora degli anni, e nel frattempo esistono già una serie di soluzioni che impediscono a persone che hanno alzato il gomito di mettersi alla guida della propria auto mettendo a rischio anche la vita delle altre persone. Ed è proprio un dispositivo del genere che i due colossi Honda Motors e Hitachi, hanno deciso di presentare in questi giorni, confermando la futura distribuzione di un prototipo che verrà appositamente testato.

Nonostante le campagne di sensibilizzazione che vengono realizzate proprio per mettere a conoscenza dei rischi che si corrono guidando un mezzo di trasporto mentre si è sotto l’effetto di sostanze alcoliche o stupefacenti, continuano ad essere migliaia gli incidenti stradali, spesso mortali, che si verificano proprio a causa dell’abuso di queste sostanze, e non stupisce quindi che si decida di prendere provvedimenti per impedire che l’incoscienza umana possa costare la vita a qualcuno.

Il dispositivo nato dalla collaborazione tra Honda Motors e Hitachi, è una sorta di chiave intelligente caratterizzata da una tecnologia in grado di analizzare istantaneamente, nel giro di appena 3 secondi, il respiro umano, per capire se la presenza di sostanze alcoliche nel corpo è superiore a quanto consentito dalla legge. Nel caso in cui il dispositivo riesca ad evidenziare un abuso di alcol da parte del guidatore, il dispositivo andrebbe a bloccare l’accensione impedendo alla persona ubriaca di mettersi alla guida.

La tecnologia sviluppata da Honda Motors e Hitachi nasce proprio dall’esigenza di fornire uno strumento che riesca ad evitare incidenti potenzialmente fatali, riuscendo ad analizzare il respiro con grande precisione. Secondo le informazioni confermate dalle due società, il dispositivo verrà presentato ufficialmente al pubblico in occasione del SAE World Congress di Detroit, ma prossimamente sarà al centro di una fase di test e, infine, verrà immesso sul mercato.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: