Helbiz, l’app di car sharing tra privati in arrivo da dicembre anche in Italia

Da diversi anni a questa parte le piattaforme di sharing mobility stanno registrando una grande diffusione in tutto il mondo spingendo sempre più persone ad avvicinarsi a queste soluzioni per muoversi in città senza bisogno di usare un’auto di proprietà. Le piattaforme disponibili sono molteplici e raggiungono ormai anche le principali città d’Italia, e nella gran parte dei casi sono offerte da grandi aziende che gestiscono centinaia di veicoli.

Quello che, tuttavia, debutterà a breve negli USA ed entro la fine dell’anno approderà anche in Italia, punta a rivoluzionare il sistema di condivisione delle auto, offrendo agli utenti la possibilità di noleggiare automobili tra privati. E’ creata da una start-up statunitense, fondata dall’italiano Salvatore Palella, e si chiama Helbiz.

In realtà l’idea alla base del nuovo sistema nasce da un dato molto importante. Oggi sono sempre di più le persone che possiedono un’automobile di proprietà, ma la nascita di soluzioni di mobilità condivisa soprattutto nelle grandi città ha contribuito a spingere sempre più persone a rivolgersi a queste soluzioni per muoversi più rapidamente. A ciò si aggiunge il fatto che, secondo una stima, le nostre auto trascorrono il 95% del loro ciclo di vita parcheggiate, e quindi inutilizzate.

Da qui nasce l’idea di creare una piattaforma che metta in contatto una comunità di persone disposte a condividere l’automobile di proprietà. In realtà esistono già piattaforme di car sharing peer-to-peer, ma l’obiettivo di Helbiz è di rendere l’esperienza ancora più rapida e intuitiva, in modo da rispondere alle esigenze degli utenti.

Gli utenti che decidono di mettere a disposizione la propria auto su Helbiz devono solo effettuare la registrazione e installare, gratuitamente, un box che supporta la connettività 4G e si collega alla centralina dei veicolo. Questo box contiene GPS, è in grado di registrare il livello di carburante e i chilometri percorsi e può rivelarsi utile in caso di incidente (come una scatola nera). Tutto il resto viene gestito direttamente dall’app, dalle prenotazioni alla registrazione degli utenti fino all’assicurazione integrata e il controllo degli utenti che si iscrivono alla piattaforma.

Una volta noleggiata un’auto, viene fornita attraverso l’app la chiave digitale necessaria per sbloccare l’auto e usarla. Il proprietario dell’auto, inoltre, potrà decidere dove farsi riconsegnare l’auto e soprattutto il prezzo del noleggio. Helbiz, infatti, fornirà una stima a seconda del veicolo e le condizioni dello stesso, ma sarà il proprietario a scegliere il prezzo finale. I pagamenti vengono gestiti attraverso la criptovaluta Helzcoin, ma sarà possibile anche scegliere la normale valuta, a seconda del paese.

Per il debutto Helbiz ha scelto la città di Los Angeles a partire da luglio, con una estensione a San Francisco per settembre. In Europa, invece, verrà lanciata a dicembre e partirà proprio dall’Italia.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: