Guida alla scelta della fede nuziale: da quella tradizionale ai modelli più contemporanei

Una fede nuziale classica è ideale per un matrimonio tradizionale, ma è bene non sottovalutare l’importanza della scelta di questo anello, che è destinato a simboleggiare l’eternità dell’amore che ci si accinge a vivere. La prima decisione che è necessario prendere riguarda il colore dell’oro su cui puntare. Al di là dei gusti personali, che ovviamente vanno sempre tenuti in considerazione, in caso di indecisione si può fare riferimento ai principi dell’armocromia. Secondo questa teoria colorimetrica, in pratica, per ogni donna c’è una stagione che varia in funzione del tono e del sottotono della pelle.

Le ragazze i cui toni di pelle sono caldi, per esempio, hanno bisogno di gioielli – e quindi di una fede nuziale – in oro giallo, in quanto dovrebbero indossare fondotinta e accessori dai colori caldi. Viceversa, una fede in oro bianco è raccomandata per le donne con un sottotono di pelle rosa. Ma come si fa a capire il sottotono? C’è un trucco molto semplice che si può mettere in pratica, e prevede di osservare le vene dei polsi: quando le vene sono violacee o bluastre, il sottotono è freddo; quando le vene appaiono di colore verde, il sottotono è giallo. Infine, nel caso in cui non si riesca a identificare con sicurezza il colore delle vene, vuol dire che il sottotono è neutro: in questo caso si è libere di scegliere come si vuole, perché qualsiasi tonalità sarà quella giusta.

La fede mantovana

La fede mantovana è ciò che si potrebbe definire un anello che non passa inosservato, ma questo non vuol dire che ci si debba attendere chissà quali lavorazioni. Uno dei motivi per cui questo accessorio viene apprezzato va individuato nel suo spessore, che si aggira attorno ai 6 millimetri e che, di conseguenza, si rivela perfetto anche per le dita di un uomo. Si tratta, insomma, di un anello dalla forte personalità, che dimostra come non ci sia bisogno di decorazioni eccessive per garantire a una fede un carattere importante.

Alla scoperta della fede bombata e della francesina

Una soluzione che si può valutare è quella della fede nuziale bombata, che richiama i tempi passati: l’ideale per chi ha in mente di organizzare un matrimonio in stile vintage o, più semplicemente, non intende rinunciare alla nostalgia per i bei tempi andati. In alternativa, ci sono le francesine: si tratta di fedi decisamente raffinate e dallo spessore limitato, consigliate alle donne che prediligono i design più essenziali e hanno gusti minimal. Non superano i 3 millimetri di spessore ed è difficile che presentino delle lavorazioni speciali o pietre di grandi dimensioni. La francesina è disponibile in oro rosa, in oro bianco o in oro giallo, e si abbina alla perfezione con un abito di alta moda, soprattutto su mani dalle dita sottili e affusolate.

Le fedi con pietre 

Un anello nuziale con le pietre preziose è il sogno di tutte le donne che desiderano un matrimonio da favola, come quello di una principessa. Nella versione maschile, questa fede può essere realizzata in metallo, ma l’importante è che lo spessore sia lo stesso. Una pietra centrale unica, di dimensioni non eccessive, può assicurare il massimo dell’eleganza fungendo da punto luce.

Le fedi a due colori

La fede bicolore è destinata a stupire chiunque la osservi per la prima volta: l’abbinamento tra l’oro giallo e l’oro bianco è sorprendente e piacevole al tempo stesso. Così, una fede di questo tipo si rivela inedita e poco usuale, da accostare a un abito pieno di colori. Ovviamente, non ci si può dimenticare della scritta che dovrà essere incisa nella parte interna: si può trattare delle iniziali dello sposo e della sposa, oppure della data delle nozze, ma anche di una frase particolare o, ancora, di un disegno. Basta che sia sentita e personale, simbolo di un amore eterno.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: