Grecia e Turchia: forte #terremoto nella notte. Morti e feriti a Kos. Mini Tzunami a Bodrum

Fortissima la scossa che all’1.31 di questa notte si è riversata tra Grecia e Turchia, nel Mar Egeo. L’epicentro è stato a 10 Km a sud di Bodrum e a 16 Km dall’isola greca di Kos in uno dei weekend con maggiore affluenza turistica. La scossa di magnitudo 6.7 è stata avvertita fino a Creta e Rodi.

Molti i danni nella città di Kos dove si trovano moltissimi locali notturni. Un caffè ha visto crollare il tetto e sotto le macerie sono rimaste uccise due persone, un cittadino turco ed uno svedese. I feriti che si contano sono circa 200 di cui 120 sull’isola di Kos e 70 a Bodrum, in Turchia. Secondo fonti ufficiali almeno tre sarebbero in gravi condizioni.  Al momento sembra non ci siano italiani coinvolti.

Il console italiano a Smirne, Luigi Iannuzzi ha dichiarato all’Ansa: “A Smirne la scossa è stata avvertita come sul resto della costa, visto che ci troviamo a poche centinaia di chilometri da Bodrum. Invitiamo tutti i connazionali ad attenersi alle raccomandazioni delle autorità locali. I nostri recapiti d’emergenza sono attivi per chiunque ne avesse bisogno”.

A quanto pare sono stati comunque colpiti solo gli edifici più antichi sull’isola di Kos, ma per sicurezza centinaia di turisti hanno passato la notte all’aperto, utilizzando lettini e cuscini di fortuna. Secondo quanto letto su Twitter le scosse avvertite sono state una trentina tra quella forte e quelle di assestamento. I servizi marittimi sono al momento sospesi poiché il porto di Kos è tra i punti più danneggiati dal sisma.

Anche se a Bodrum la situazione è stata meno grave, manca l’elettricità dalla notte. Qui solo feriti lievi e nessun danno importante. A seguito della scossa però si è verificato un mini tsunami che ha allagato le strade e gli hotel fronte mare.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: