Francia: due uomini armati prendono in ostaggio alcune persone in una chiesa e sgozzano il parroco

French police officers and firemen arrive at the scene of a hostage-taking at a church in Saint-Etienne-du-Rouvray, northern France, on July 26, 2016 that left the priest dead. A police source meanwhile confirmed that police killed two hostage-takers. / AFP / CHARLY TRIBALLEAU (Photo credit should read CHARLY TRIBALLEAU/AFP/Getty Images)

Viviamo in un periodo storico tutt’altro che semplice, con la minaccia terroristica che, in particolare da qualche anno a questa parte, sembra essere molto più vicina di quanto accadeva in passato a causa gli attentati che si sono verificati di recente in Europa e che hanno colpito la Francia in primo luogo, provocando centinaia di morti innocenti e feriti, con attacchi che hanno come obiettivo principale quello di renderci “schiavi della paura” cambiando le nostre abitudini e di conseguenza le nostre vite.

Non può stupire, quindi, il fatto che nel momento in cui avvengono fatti di cronaca particolarmente cruenti, il primo pensiero si concentri sulla possibilità che si tratti di attentati di matrice terroristica, ed è ciò che si sta verificando ancora una volta in Francia in queste ore, dove per motivi ancora sconosciuti, due uomini sarebbero entrati in una chiesa prendendo in ostaggio alcune persone e arrivando persino a sgozzare il parroco.

Tutto sarebbe iniziato intorno alle 9:45 di stamattina all’interno di una chiesa di Saint-Etienne-du Rouvray, vicino a Roune. Mentre la messa si stava concludendo, due persone armati di coltelli hanno fatto irruzione nella chiesa da una porta secondaria, prendendo in ostaggio il parroco, due suore e altri due fedeli, mentre una terza suora è riuscita a fuggire avvertendo le autorità di quanto stava accadendo.

I due assalitori, descritti dalle forze dell’ordine come due squilibrati, sono rimasti all’interno della chiesa per circa un’ora, fino a quando le teste di cuoio francesi hanno deciso di intervenire riuscendo ad abbattere i due uomini, ma non prima che questi riuscissero a fare delle vittime. Secondo le prime informazioni trapelate il parroco di 86 anni, Jacques Hamel, sarebbe stato sgozzato e almeno un altro degli ostaggi sarebbe rimasto ucciso, ma il bilancio definitivo delle vittime non è stato stato diffuso.

La prima cosa che tutti hanno pensato al diffondersi della notizia è che si trattasse di un’altro attentato terroristico, ma le autorità non hanno ancora confermato nulla, ed è quindi presto per conoscere con certezza le motivazioni di quanto accaduto. Secondo le notizie diffuse da alcuni media, infatti, i due uomini erano affetti da problemi mentali, e questo potrebbe essere il motivo che li ha spinti a compiere la violenza, ma altre fonti rivelano che alla base di quanto avvenuto potrebbero esserci motivazioni terroristiche.

Intanto il Presidente François Hollande e il Ministro dell’Interno Bernard Cazeneuve sono partiti alla volta della piccola cittadina dell’Alta Normandia da circa 30.000 abitanti. Non sembra, tuttavia, esserci pace per la Francia, dove in queste settimane sono ancora in corso le indagini in seguito alla strage di Nizza, che il 14 luglio scorso ha visto un uomo alla guida di un camion sulla Promenade des Anglais, falciare decine di persone provocando 86 morti e decine di feriti, tra cui anche bambini.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: