Filmava sotto le gonne delle turiste a Fontana di Trevi con il cellulare

foto_sotto

Complici i vestitini corti per sopperire al caldo estivo di una Roma infuocata e visto che  l’occasione fa l’uomo ladro (e di luoghi comuni ce ne sarebbero anche altri) un allegrotto romano di 43 anni è stato beccato in fragrante mentre riprendeva le donne da sotto le gonne. Punto prescelto dal video amatore – in tutti i sensi – Fontana di Trevi, uno dei monumenti della Capitali più affollati e dove muoversi senza tanta difficoltà, riuscendo a uscirne per tantissimo tempo senza alcuna complicazione. E così, senza far troppo rumore, filmava le turiste nelle parti intime avvicinandosi da sotto le gonne con il suo cellulare. I carabinieri, notando il suo strano atteggiamento, lo hanno denunciato a piede libero, sorpreso mentre registrava filmati pseudo hot girati con le ignare turiste prese a fotografare a loro volta le bellezze della Fontana più famosa del mondo.

Nella memoria del suo smartphone sono stati trovati centinaia di video girati tutti con le stesse modalità presso molti posti di Roma. Il suo iter di azione era quello di avvicinarsi alle turiste nei luoghi più affollati così da rendere più difficile la sua individuazione, mentre filmava con il cellulare da sotto le gonne senza che le “attrici” si rendessero conto di quanto stesse accadendo. I Carabinieri lo hanno bloccato e accompagnato in caserma dove è stato denunciato a piede libero con l’accusa di violenza privata. Ora si continua ad accertare l’identità delle varie vittime filmate ritrovate nella memoria dello smartphone.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: