Federalberghi: 13 milioni scelgono settembre per le vacanze

Settembre è ormai alle porte e con l’arrivo del mese si sono già concluse, o stanno finendo, le vacanze di milioni di italiani pronti per tornare a casa e riprendere la vita di ogni giorno. La conferma è data dal cosiddetto “controesodo” che si sta registrando nelle principali autostrade italiane in questi giorni e che vede milioni di persone viaggiare per tornare a casa e mettersi alle spalle il meritato periodo di riposo estivo.

In tal senso è già stato confermato che la maggior parte degli italiani, come da tradizione, ha scelto il mese di agosto per le proprie vacanze. Ma un numero sempre maggiore sembra invece aver optato per una scelta diversa. A conferma di quanto già detto in precedenza arrivano le ultime stime di Federalberghi, che confermano un dato molto importante. Saranno circa 13 milioni i turisti attesi nelle strutture ricettive italiane nel mese di settembre.

Il dato era stato anticipato dalla stessa Federalberghi già qualche settimana fa. Se gran parte degli italiani, anche in questo 2018, ha scelto agosto per godersi le vacanze, prosegue il trend positivo che vede un numero sempre più ampio di turisti prenotare le vacanze per settembre.

Secondo le stime saranno almeno 13 milioni i turisti attesi nelle principali strutture ricettive sul territorio nazionale. Un dato che dal 2008 ad oggi è cresciuto del 36%, con il 52.7% di stranieri e il 18.8% di italiani. Dalle stime di Federalberghi emerge che il 21.1% degli italiani che sono già andati in vacanza, si prenderanno un giorno di relax anche a settembre. Mentre per il 19.5% il prossimo mese sarà quello scelto per le vacanze principali.

La scelta di partire a settembre mette in evidenza una maggiore attenzione degli italiani verso i vantaggi che derivano dal periodo in questione, secondo quanto dichiarato dal Presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca.

Generalmente, a settembre, è possibile godere al meglio delle principali mete turistiche senza dover fare i conti con luoghi troppo affollati, e al tempo stesso beneficiare dei prezzi più convenienti legati alle promozioni disponibili. Questi fattori contribuiscono non solo alla migliore riuscita delle vacanze, ma anche a creare occupazione nel nostro paese. Nel mese di settembre, infatti, le aziende del turismo danno lavoro a circa 1.6 milioni di persone, numero che a settembre scende a circa 930.000.

Secondo Federalberghi, se la stagione del turismo di allungasse di qualche mese, si avrebbero effetti positivi sull’occupazione, offrendo nuove opportunità a centinaia di migliaia di lavoratori stagionali non solo nel periodo estivo.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: