Facebook: primo trimestre 2016 da record con fatturato e utili in aumento

Facebook_Mark_Zuckerberg

Quest’anno Facebook ha celebrato i suoi primi 12 anni di vita, durante i quali il social network co-fondato da Mark Zuckerberg ha contribuito a cambiare radicalmente il modo in cui gli utenti comunicano online, ponendo l’attenzione sulla condivisione e le amicizie, e dando vita ad una piattaforma che ha superato di gran lunga le aspettative iniziali, trasformandosi in una società che continua a stupire, investendo importanti risorse in molti altri settori legati alla tecnologia.

Questi primi mesi del 2016, come noto, hanno evidenziato qualche difficoltà per alcuni dei principali colossi tecnologici della Silicon Valley, basti pensare alle performance registrate da Apple che per la prima volta in 13 anni ha visto diminuire il fatturato. La situazione, invece, sembra essere completamente differente per la creatura di Zuckerberg, che nello stesso periodo ha visto crescere in maniera esponenziale fatturato, utili e persino la base di utenti connessi ogni mese.

Facebook ha infatti condiviso i dati finanziari relativi ai primi tre mesi del 2016, ottenendo risultatati che hanno superato di gran lunga le aspettative degli analisti dimostrando ancora una volta il successo di questa società.

Nel periodo considerato, Facebook ha infatti registrato un fatturato in crescita del 52% a 5.38 miliardi di dollari, grazie soprattutto ai ricavi pubblicitari pari a 5.2 miliardi di dollari, con particolare riferimento alla pubblicità su dispositivi mobili che si traduce nell’82% di tutti gli introiti legati alla pubblicità.

Bene anche gli utili, che rispetto allo stesso periodo del 2015 sono addirittura triplicati, raggiungendo 1.51 miliardi di dollari. E se da un lato i guadagni della società continuano a stupire raggiungendo traguardi sempre più importanti, lo stesso si può dire per gli utenti. Il numero di persone che ogni mese si connette al social network è infatti cresciuto ancora, e dai precedenti 1.59 miliardi ha raggiunto adesso 1.65 miliardi, la maggior parte dei quali (1.51 miliardi), si connette alla piattaforma dal proprio dispositivo mobile.

Ed è proprio dopo la condivisione dei risultati finanziari del primo trimestre 2016 che lo stesso Mark Zuckerberg ha lanciato agli azionisti una nuova proposta relativa all’introduzione di una nuova classe di azioni senza diritto di voto, che in sostanza dovrebbero consentire al CEO di Facebook di mantenere il controllo sulla società, puntando sugli obiettivi a lungo termine già annunciati in precedenza, che hanno l’intento di concentrare le attenzioni su quello che il social network potrà fare in futuro, destinando importanti investimenti in settori quali intelligenza artificiale e realtà virtuale.

L’eventuale approvazione di questa proposta, tuttavia, è rimandata al prossimo 20 giugno, data scelta per il prossimo meeting annuale con gli azionisti di Facebook.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: