Ecobonus prorogato al 2020: è il momento per l’efficientamento energetico

Una buona notizia per tutti coloro i quali stanno aspettando il momento propizio per pensare all’efficientamento energetico della propria abitazione: l’Ecobonus e il pacchetto Bonus casa sono stati infatti prorogati fino al 2020.

Grazie alla suddetta proroga, anche per il 2020 sarà possibile usufruire della possibilità di detrazione, che sarà calcolata sugli interventi effettuati al fine di migliorare l’efficienza energetica di case e palazzi. Si parla, nello specifico, di una detrazione del 65% che, quindi, sarà disponibile fino al giorno 31 Dicembre 2020.

Si deve ricordare che l’agevolazione in questione, che deve essere ripartita in 10 rate mensili, può essere richiesta e ottenuta da tutti i contribuenti che possiedono un immobile oggetto di riqualificazione energetica, siano essi residenti o non residenti nell’immobile cui si intende effettuare i lavori.

Non solo. Anche gli inquilini, i comodatari e tutti i titolari di un diritto reale su un dato edificio possono usufruire della detrazione in questione.

Lo stesso discorso vale anche per il cosiddetto bonus ristrutturazione, che è stato prorogato fino alla fine del 2020. Anche in questo caso ci sono dei limiti da rispettare. La proroga del bonus  prevede, infatti, una detrazione del 50%, con tetto massimo pari a 96.000 € valida fino alla fine del prossimo anno.

In questo caso ne sono beneficiari i soggetti IRPEF che si impegnano a pagare le spese di ristrutturazione. Tra essi ci sono i proprietari dell’edificio, chi ha un diritto reale o di godimento sullo stesso, gli inquilini, famigliari conviventi e così via.

Prorogati anche i bonus mobili ed elettrodomestici e il bonus verde, che possono aiutare chiunque sia impegnato in opere di ammodernamento e di riqualificazione energetica di una casa.

Efficientamento energetico: perché approfittare del momento

Alla luce di quelle che sono le detrazioni fiscali di cui si è parlato, si capisce bene che è il momento di andare finalmente a migliorare la propria casa dal punto di vista energetico. Il primo passo da poter fare è quello di sostituire la caldaia con un modello  in grado di essere non solo più efficiente ma di apportare risparmio energetico e un taglio sull’importo fatturato in bolletta.

Risparmiare è sempre piacevole, specialmente in questo periodo storico. Per questo motivo, si può pensare di acquistare una nuova caldaia, magari dopo aver letto la recensione della caldaia Ariston su CaldaieTop. 

 Le caldaie a condensazione come quelle suggerite, sono infatti molto utili per chi desidera ridurre i costi e avere a propria disposizione uno strumento di riscaldamento per la propria abitazione che sia quanto più efficiente possibile dal punto di vista delle performance energetiche.

Esistono diversi modelli di caldaie a condensazione, da scegliere in base alle proprie esigenze e con la consapevolezza di poter migliorare la condizione della propria casa e, soprattutto, di poter usufruire dei bonus previsti dal Governo e prorogati fino alla fine del 2020.

Si tratta di un’occasione da non perdere, quindi. Migliorare la propria casa è sempre un bene e se lo si può fare risparmiando e per risparmiare in bolletta è un ulteriore vantaggio che non può essere sottovalutato. Fino al 31 Dicembre 2020 si avrà la possibilità di sfruttare dei bonus statali e, pertanto, conviene fare in fretta e scegliere da subito di realizzare quegli interventi di ammodernamento e di efficientamento che si rimandano da sempre a causa anche di costi troppo elevati.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: