Pronti per la vendemmia… al centro di Roma

Vigneto Italia

Se a malincuore lasciamo andare l’estate ai ricordi, un’ ottima stagione ci attende: quella della vendemmia.
Filari ordinati e dai colori intensi preparano quello che è uno dei momenti più affascinanti in vigna. E se tutto fosse possibile anche non allontanandosi dalla città? Ci ha pensato Luca Maroni, analista sensoriale di fama internazionale che nel 2018 in collaborazione con il Museo Orto BotanicoSapienza Univesità di Roma e Vivai Cooperativi Rauscedo, ha dato vita al Vigneto Italia, il primo museo ampelografico italiano che ospita oltre 300 barbatelle di vitigni autoctoni provenienti da ogni regione del nostro paese.
Si aprirà il cancello del vigneto proprio nel centro di Roma, a Trastevere nei giorni 17 -18 e 19 settembre per dare vita a un week end interamente dedicato all’uva, alla vite e al vino nonché la prima vendemmia realizzata all’interno delle mura della città.
Fulcro dell’evento sarà proprio la raccolta delle uve (che sarà comunque esigua a causa della giovane età delle piante) che rappresenterà per tutti i partecipanti un indimenticabile momento di festa e di celebrazione della natura, ma anche di condivisione e di gioco all’aria aperta.
Ad animare la kermesse ci sarà poi un ricco calendario di appuntamenti tra laboratori, degustazioni e momenti di approfondimento per adulti e bambini.

Luca e Francesca Romana Maroni

“In occasione del terzo anno di vita del Vigneto Italia, possiamo finalmente festeggiare questo importante momento del ciclo di vita delle barbatelle che ha il suo culmine nella raccolta delle uve. Con Luca abbiamo lavorato duramente per poter raggiungere questo obiettivo che ci eravamo prefissati fin dall’inizio e sarà il primo di una lunga serie di eventi. Come per gli altri appuntamenti da noi organizzati, ad esempio Roma Hortus Vini lo scorso giugno, siamo certi di riuscire a promuovere e valorizzare al meglio il mondo del vino, ma non solo. La Sens Eventi, infatti, ama unire tra loro varie arti come la vigna, la musica, la botanica, l’artigianato e la conoscenza che per noi vuol dire coinvolgere tutta la cittadinanza attraverso laboratori formativi e momenti di approfondimento, per adulti e bambini. Chi partecipa ai nostri eventi deve poter passare qualche ora di tranquillità e socialità, arricchendosi però di nuove esperienze e implementando il proprio bagaglio culturale” spiega Francesca Romana Maroni CEO di Sens Eventi.

Luca Maroni

Tra gli appuntamenti più attesi, il laboratorio “Dalla gemma alla vendemmia: come si fa la vigna” che Francesca Romana Maroni terrà insieme alla dottoressa Elena Brunori e a Vinicio Mita, produttore di vino, in collaborazione con i giardinieri dell’Orto Botanico. La seconda parte del laboratorio, intitolata “Dall’uva alla bottiglia: come si fa il vino” avrà come focus il secondo step del processo di vinificazione e vedrà la partecipazione dell’enologo Alessandro Marotta. A questo seguirà un altro appuntamento che unirà antiche storie, stornelli e folklore: “La festa della vendemmia”.
Per i più piccoli, grande attesa per “Piccole Uve Crescono” un laboratorio a cura dell’Associazione Cartartist incentrato sull’arte del riciclo creativo.
Non mancherà poi il tradizionale appuntamento con “Bollicine d’Arte” il laboratorio che unisce arte e vino tra tele bianche, pennelli e calici di bollicine.
Sarà invece incentrato sull’incredibile lavoro delle api e sulla loro importanza per l’ecosistema e per la biodiversità il laboratorio, per adulti e bambini, “Le api e il Miele di Mario”.
Grande attesa anche per “Leggere la vigna: dalla letteratura al cinema”, un affascinante excursus, in abidi moderni e di ispirazione storica, tra testi letterari e citazioni cinematografiche sul tema del vino e della vendemmia a cura dell’Associazione Cinema e Storia.
Ad accompagnare i partecipanti attraverso le meraviglie dell’Orto ci saranno le Passeggiate Botaniche Mattutine e Pomeridiane insieme all’agronoma Giulia Torta. Tre percorsi unici tra piante rigogliose e alberi secolari, fontane storiche e gli angoli suggestivi del giardino giapponese, che avranno come punto di arrivo proprio il Vigneto Italia.
Cuore dell’evento sarà la “Vendemmia del Vigneto Italia” che vedrà la partecipazione, nella giornata di venerdì alle ore 16, di Luca Maroni insieme a Fabio Attorre, direttore del Museo Orto Botanico di Roma, Rita Biasi, Università degli Studi della Tuscia, Eugenio Sartori, dei Vivai Cooperativi Rauscedo, Leonello Anello, agronomo. Alla raccolta simbolica delle uve seguirà un suggestivo brindisi a bordo vigna.

Luca e Francesca Romana Maroni – 2018

L’autore dell’Annuario dei Migliori Vini Italiani guiderà anche suggestive e imperdibili degustazioni che verteranno su specifici vitigni presenti all’interno del Vigneto Italia.
La prima sera, infatti, sarà dedicata ai Sauvignon, mentre la seconda ai Primitivo. La scelta non è casuale perché a partire da ottobre, Luca Maroni darà il via a un nuovo progetto editoriale che vedrà l’uscita di due libretti monografici dedicati proprio a questi vini: I Migliori Sauvignon e I Migliori Primitivo, editi da Sens.

Tutte le attività e i laboratori sono inclusi nel biglietto. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione sul posto.

Vendemmiata Romana 2021
Museo Orto Botanico di Roma
Largo Cristina di Svezia 23A
17 – 19 settembre 2021
Orari: venerdì e sabato 10:30-22:00 (ultimo ingresso 21:00)

domenica 10:30 – 18:30 (ultimo ingresso 17:30)
Biglietto: 10 euro, gratis bambini fino a 11 anni e persone con disabilità
È richiesto il GREEN PASS
www.senseventi.com

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: