fbpx

Dove andare in Costiera Amalfitana

Costiera Amalfitana, consigli e spiagge per girarla tutta

Classificata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, la Costiera Amalfitana è un litorale di grande bellezza naturale, situato tra Positano e Vietri sul Mare. È lunga circa 40 km ed è attraversata da una strada scavata nella roccia: la “Strada Statale 163” o Strada Amalfitana.

Essendo uno dei luoghi più famosi d’ Italia, la Costiera Amalfitana attira milioni di viaggiatori ogni anno, e le città più conosciute come Positano, Amalfi e Ravello sono dominate dal turismo desideroso di esplorare calette nascoste, piccoli borghi, arte e tradizioni culinarie.

Quindi niente di più facile che raggiungere la Campania in aereo, in treno o in nave con sbarco a Napoli. Intanto prenota un veicolo sul sito di Enterprise e pianifica il tuo viaggio, seguendo i nostri consigli.

Cosa vedere in Costiera Amalfitana

Sebbene la Costiera Amalfitana sia composta da 16 località, le più emblematiche sono Positano, Amalfi e Ravello. Sono borghi bellissimi, con la vegetazione costellata dal giallo dei limoni, case dai colori pastello arroccate sulle scogliere, suggestive spiagge e il verde smeraldo del mare.

Positano

Positano è forse il paese più caratterizzante della Costiera Amalfitana, il più popolare, il più pittoresco e il più visitato in assoluto. Vi troverai diverse spiagge dal mare cristallino, molto affollate durante i mesi estivi. Alcune accessibili solo via mare.

Nella cittadina troverai antichi tesori da visitare come le Torri Saracene, la Chiesa di Santa Maria Assunta, passeggiare per i paesi di Montepertuso e Nocelle, e perdersi tra i suoi vicoli pieni di di negozi e botteghe artigiane. La principale produzione artigianale di Positano è quella della pelletteria, nello specifico dei sandali, da abbinare a colorati capi della celeberrima Moda Positano nata negli anni ‘50.

Amalfi

La leggenda vuole che Amalfi fu fondata da Ercole come dono ad una principessa innamorata, con azzurri come il mare della costiera. Verità o meno, Amalfi fu sempre tanto importante da essere capitale dell’antica Repubblica Marinara omonima.

Non perderti il Duomo di Sant’Andrea, una vera opera d’arte architettonica con annesso Chiostro del Paradiso, e la Basilica dei Santi Cosma e Damiano, che è la più antica della città.

Dal locale porto puoi salpare per uno dei tanti tour del Riserva Naturale del Vallone delle Ferriere, ed avere uno sguardo d’insieme del litorale visto dal mare.

Ravello

A Ravello si respira aria per lungo i suoi vicoli, ecco perché ogni anno qui si tiene il famoso Ravello Festival. Tra le principali attrazioni da visitare: il Duomo, Villa Ciambrone e Villa Rufolo, oltre ai tanti piccoli atelier artigiani.

Una menzione speciale a Villa Rufolo, un’antica Villa padronale Immagini simbolo della Costiera Amalfitana con due torri, due terrazze “sospese” sulla roccia da cui si vede tutta la costa, l’Auditorium Ravello Festival, un piccolo museo, un chiostro, una cappella, diverse sale importanti, e meravigliosi giardini.

Cosa fare in Costiera Amalfitana

Oltre a visitare i borghi non farti scappare il trekking sul Sentiero degli Dei:  un sentiero naturalistico sui monti Lattari, adatto a passeggiate e escursioni, che corre lungo l’intera fascia costiera per 7 km.

Inoltre, se ami la fotografia sappi che lungo la strada litoranea, stretta e tortuosa, ci sono varie aree in cui poter sostenere per immortalare uno dei più bei paesaggi  del mondo.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: