Come sta Alain Delon, l’ultimo Divo della Francia

Come sta Alain Delon? Dopo l’ictus avuto un paio di mesi fa, le condizioni sembrano in miglioramento, tanto che il figlio ha postato su Instagram la foto del famoso papà sorridente.  Quanto si può dire si possa essere ripreso? Tanti gli interrogativi intorno allo stato di salute del Divo francese. Anthony Delon, il figlio maggiore dell’attore, ha annunciato che suo padre aveva avuto un ictus e un emorragia celebrale lo scorso giugno e da allora, riposando in una clinica, top secret. E’ stato operato presso la clinica “Pitié Salpêtrière”, dove ha trascorso tre settimane in terapia intensiva. Poi trasferito, ha avuto sempre presso la clinica dove si trova a tutt’oggi tutti i figli e la ex moglie  Nathalie.

Per contrastare le voci, che non mancano mai in queste situazioni, relative a possibili nefasti sviluppi, dopo l’annuncio della  notizia, il figlio di Alain Delon aveva aggiunto “che le funzioni vitali sono perfette e lo stato di salute stabilizzato”.

Oggi Alain Delon si trova in una non precisata  clinica svizzera. Domenica 11 agosto,  il secondo figlio di Alain Delon, Alain-Fabien,  ha dato maggiori informazioni sullo stato di salute della leggenda del cinema francese pubblicando una foto con ulteriori informazioni di suo  padre su Instagram, Alain Delon sorride e apparentemente  sembra essere guarito dall’operazione subita poche settimane prima.

“Alain Delon è comunque  un uomo che è invecchiato, che è stanco e che non vuole mostrarsi in uno stato che non corrisponde a quello che è stato. La sua figura incarna una vera e propria leggenda per il cinema francese. Vorrebbe, per quanto possibile, preservare la sua immagine “.

All’ultimo Festival di Cannes, Alain Delon è stato anche estremamente lucido riguardo al suo stato di salute. Al momento di ricevere la sua palma d’onore, data di persona dalla figlia Anouchka, l’attore francese aveva dichiarato che questo riconoscimento  era “come   un tributo postumo, anche se lui ancora in vita”. “Ora ciò che è difficile è partire, andarsene. Più che la fine della carriera, penso che sia una fine della vita”, ha aggiunto.

Di recente, l’uomo noto come “il ghepardo” ha ripetutamente fatto riferimento alla sua morte e ha affermato di essere a favore del suicidio assistito, una pratica legale in Svizzera, un paese di cui è cittadino dal 1999.

Alain Delon ora si trova  in Svizzera, in una clinica tra Ginevra e Losanna. in un Centro di Riabilitazione  di lusso, frequentato da molte Celebrità, Politici, che garantisce l’assoluto  anonimato ai suoi pazienti.

 

Alain Delon:

Alain Delon è nato l’8 novembre 1935 a Sceaux, vicino a Parigi. Dopo il divorzio dei suoi genitori quando aveva solo quattro anni, Alain Delon è ospitato in una famiglia adottiva. Suo padre adottivo è una guardia carceraria, quindi cresce nel mezzo della prigione di Fresnes. Alla morte dei suoi genitori adottivi,  tornerà poi  con sua madre e il patrigno nella regione di Parigi.

A 17 anni entrò nella  Marina e fu inviato in Indocina. Ritorna prima della fine della guerra e va a Parigi per trovare lavoro e tentare la fortuna. Due anni dopo inizia la sua carriera di attore con le prime comparse e i suoi primi ruoli.

Alain Delon ha avuto  molte storie. La prima, che ha segnato la sua vita, è stata quella con la bellissima  Romy Schneider. Erano “i fidanzati d’Europa”. I  due attori vivranno per oltre 5 anni una storia appassionata. Alain Delon lascerà l’attrice tedesca per sposare Nathalie Sand, un’attrice francese incinta del loro primo figlio. Dopo 4 anni di matrimonio però divorziarono. Ci fu poi  Mireille Darc. Diventeranno una delle coppie più glamour e importanti degli anni ’70 -’80.

Alain Delon e Mireille Darc si separeranno nel 1981, l’attrice non può avere figli e Alain Delon ha trovato l’amore tra le braccia della modella olandese Rosalie Van Breemen. Insieme, avranno due figli, Anouchka e Alain-Fabien, ma si separeranno alcuni anni dopo nel 2001. L’attore aveva avuto anche legami con la cantante Dalida, l’attrice Maddly Bamy o Anne Parillaud.

Film:

Alain Delon ha recitato in oltre 90 film durante la sua carriera. E’ conosciuto maggiormente conosciuto per i suoi ruoli da gangster come in “The Samurai o Borsalino”.L’attore ha costantemente cambiato il registro. Alain Delon si è anche imposto in film d’avventura come “Il Tulipano Nero”,  Rocco e i suoi fratelli (1960), il principe Tancredi in Il Gattopardo (1963), il killer Jeff in Frank Costello faccia d’angelo, il gangster Rogert Startet in Il clan dei siciliani (1969), il supplente Daniele Dominici in La prima notte di quiete (1972); è stato inoltre Zorro nell’omonimo film di Duccio Tessari del 1975, il misterioso Robert Klein di Mr. Klein (1976) e il barone di Charlus in Un amore di Swann (1984). Nel 1985 ha vinto il Premio César per il migliore attore per il film Notre histoire; ha inoltre vinto il David di Donatello, l’Orso d’oro alla carriera al Festival di Berlino, mentre nel 1963 ha ottenuto una nomination ai Golden Globe per il film Il Gattopardo. Dagli anni settanta ha avuto esperienze anche come produttore cinematografico, tramite la sua Adel Productions, e in qualità di regista come nel thriller Per la pelle di un poliziotto (1981) e nel drammatico Braccato (1983). La sua ultima interpretazione sul grande schermo risale al 2008 nel film Asterix alle Olimpiadi. Nel  2017 ha annunciato il ritiro dalle scene.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: