Cogne: stop ai domiciliari per Annamaria Franzoni?

Franzoni

Si torna di nuovo a sentir parlare di Anna Maria Franzoni, condannata in via definitiva nel 2008 a 16 anni per la morte del figlioletto Samuele avvenuta il 30 gennaio 2002. L’udienza è stata necessaria per decidere sulla proroga o meno di concessione di detenzione domiciliare.

La Corte di Cassazione ha infatti accolto il ricorso della Procura di Bologna contro la concessione dei domiciliari: la Franzoni oggi non è presente in Tribunale, rimasta in detenzione tra le mura domestiche già dal giugno dello scorso anno, a Ripoli di Santa Cristina, sull’Appennino emiliano.

L’avvocato Paola Savio, ha spiegato che l’udienza di oggi verterà sui requisiti per ottenere la proroga di detenzione domiciliare speciale legata all’età del figlio (fino a 10 anni) e al cumulo di pena già scontato (6 anni scontati fino ad oggi sui 16 assegnati).

Nessuna ulteriore indagine quindi sulla pericolosità della Franzoni o a nessuna questione legata al passato, ma solo una discussione tecnica sulle procedure legali. Il fine però è lo stesso, tornare o meno in carcere.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: