Cena con duplice omicidio. Ossessionato dalla ex Allieva, la uccide insieme al fidanzato

 Il Formatore Stefano Perale ha invitato la sua ex allieva a cena insieme con il fidanzato. Lei si fidava di lui, lo considerava un amico. Stefano invece era ossessionato da quella ragazza. La ricopriva da sempre di attenzioni, se ne era – a suo modo – innamorato, amore marcio, malato fatto di  atteggiamenti e modi di chi cerca, desidera, vorrebbe ma non potendo ottenere trasforma tutto in odio represso. Anastasia Shakurova aveva un amore, un ragazzo come lei. Biagio Junior Buonomo, un ingegnere aerospaziale con il quale aveva iniziato una relazione, poi diventata vero fidanzamento che avrebbe regalato alla coppia anche un bimbo. Anastasia era infatti incinta di cinque mesi.  Perale compresa l’impossibilità di un futuro che lo vedesse accanto alla giovane ha perso ogni controllo.

Un invito in casa, sfociato poi in un duplice omicidio ha un  amaro sapore. Il sapore del dolore, e il freddo della morte. Li ha narcotizzati. Ha soffocato la donna sul letto della camera. Forse i suoi intenti sarebbero dovuti essere di altra natura, forse avrebbe voluto abusarne o chissà cosa altro avesse in mente, (si parla del ritrovamento di filmati a sfondo sessuale), fatto sta che il ragazzo ripresosi dall’effetto del sonnifero è intervenuto e lì tutto è degenerato in maniera raccapricciante.

 

La mano che li ha uccisi è stata di una violenza inaudita. Il giovane ingegnere è stato rincorso e preso a sprangate. Poi è stato chiuso con un telo di plastica, quasi a voler occultarne la presenza. Nell’appartamento di proprietà dell’uomo, al primo piano di una palazzina in via Abruzzo, alla periferia di  Mestre è poi  calato il silenzio. E’ stato lo docente d’inglese, in evidente stato confusionale, ma al contempo calmo e con tono fermo a chiamare il 112  dichiarando sin da subito d’aver ucciso due persone. All’arrivo degli agenti il quadro era ben chiaro, così come i fatti sulla scena del duplice delitto. C’era una grande macchia di sangue all’ingresso del condominio. Perale aveva infatti tentato di occultare il cadavere di Biagio,  lasciando però  tracce ovunque di quello che era successo precedentemente. Biagio, seppure stordito dalla sostanza ingerita aveva combattuto e poi aveva cercato di sfuggire al suo carnefice, che però ha avuto la meglio finendolo fuori l’abitazione.

Sul luogo del delitto anche la madre di Stefano Perale, in ansia dapprima e muta e ferma in una maschera di dolore poi. Nessuno sa spiegarsi quello che è accaduto. Voci non confermate parlano però di un’attrazione di Perale verso le giovani studentesse, e tale cosa era risaputa tra chi lo conosceva meglio. Si parla di segnali mai voluti ascoltare data la sua buona fama di insegnante. Si inseguono ora commenti e allusioni. Il profilo Facebook di Stefano Perale è pieno di commenti, analisi, conclusioni e ingiurie contro il duplice assassino. Le sue pagine parlano di incontri in “Spritz English” fatti con amici e studenti. Una brava persona, insomma, come tante.

Si sono svolti nel pomeriggio di ieri  nella chiesa di San’Elpidio, a Sant’Arpino, i funerali di Biagio Junior Belluomo. I genitori di Anastasia Shakurova venuti da Pietroburgo non hanno ancora definito le date del funerale della figlia. Ciò che però è stato deciso è che anche lei arriverà a breve a Sant’Arpino. Verrà tumulata vicino al fidanzato per poterli continuare a farli stare assieme anche dopo la vita terrena. Una nota di dolcezza, in una storia triste, molto triste.

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: