Camaleonti con specchi nella pelle: svelato il mistero del mimetismo

camaleonte

Se davanti alla domanda: “Come fanno a cambiare colore i camaleonti?” siete sempre rimasti a bocca aperta, pronti a cambiare discorso, finalmente potrete trovare soluzione a tanta curiosità. Degli scienziati svizzeri, infatti, hanno scoperto come possano cambiare aspetto adattandosi all’ambiente.

Uno studio condotto da un gruppo di ricerca condotto da Michel Milinkovitch dell’Università di Ginevra che ha portato alla luce la presenza di veri e propri cristalli presenti all’interno delle cellule epiteliali, riposizionati a seconda della provenienza della luce così da trasformare il colore della pellicce dei rettili in quello necessario al momento per mimetizzarsi con l’ambiente circostante.

Fino ad oggi si credeva invece che il cambiamento del colore dipendesse dai pigmenti che venivano fatti diffondere in modo selettivo fra le cellule, cosa giusta solo in parte. Lo studio è stato poi pubblicato sul magazine scientifico americano Nature Communications dove viene spiegato come ad esempio particolari colori come il blu e il verde vengano riprodotti grazie a questi minuscoli specchi che riflettono la luce. Altri colori però vengono ancora attribuiti ai pigmenti, così che il camaleonte possa utilizzare le due modalità per mimetizzarsi al meglio in base all’ambiente.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: