Cagliari. Scontro frontale tra due treni della metro: le testimonianze

Lo scontro tra i due convogli della Metropolitana leggera in via Vesalio, all'altezza del centro commerciale Auchan, a Cagliari.  Almeno una trentina i feriti lievi, più gravi le condizioni di uno dei macchinisti rimasto incastrato nella cabina di guida, Cagliari, 19 gennaio 2016. ANSA/ GIUSEPPE UNGARI

Questa mattina alle 8.30 nei pressi di Cagliari e più esattamente vicino alla stazione Centro commerciale Auchan di Pirri è avvenuto lo scontro tra due treni della metro leggera. Settanta le persone ferite oltre ai due macchinisti coinvolti. I vigili del fuoco hanno dovuto estrarre uno dei due conducenti dalle lamiere dove era rimasta incastrato. I feriti, quasi tutti studenti, non sono in pericolo di vita anche se qualcuno è in condizioni gravi.

Fortunatamente i due treni erano ripartiti entrambi da poco e così la velocità era ridotta, ma a rallentare comunque la frenata è stato il peso dei due treni. Uno dei mezzi, secondo le prime verifiche, era infatti appena partito dalla fermata del centro commerciale di Pirri percorrendo una quarantina di metri, mentre il secondo aveva lasciato la fermata di via Vesalio non troppo distante dal luogo in cui poi è avvenuto lo scontro frontale. In corso gli accertamenti sulle scatole nere per decretarne l’andamento effettivo dei fatti.

Lo scontro frontale tra i due convogli della metropolitana leggera di Cagliari, avvenuto verso le 8.30 nei pressi della stazione 'Centro commerciale', all'Auchan di Pirri. Nello scontro sarebbero rimaste contuse una trentina di persone tra i passeggeri, piu' grave uno dei macchinisti rimasto incastrato tre le lamiere, Cagliari, 19 gennaio 2016. ANSA/MANUEL SCORDO

Uno studente rimasto ferito nell’impatto dichiara: “Ero in piedi sulla metro quando a causa dell’impatto sono stato catapultato in avanti finendo a terra, ho rotto un tubo poggiamani con la pancia. Abbiamo avuto paura, nessuno di noi ha capito cosa era successo, stavamo raggiungendo piazza Repubblica per andare a scuola. C’era tanta gente a terra – continua – qualcuno si è tagliato al volto cadendo“.

Un altro ragazzo ha raccontato la sua esperienza prima di venir portato via dall’ambulanza : “Avevo le cuffie quindi non ho sentito il frastuono dell’impatto. Siamo stati sbalzati in avanti finendo a terra, ma fortunatamente lo zaino ha attutito il colpo. C’era gente terrorizzata, abbiamo aperto con la maniglia d’emergenza le porte e siamo scesi, eravamo molto spaventati“.

Il sostituto procuratore di Cagliari, Guido Pani, ha aperto un’inchiesta per disastro ferroviario in merito all’incidente che questa mattina ha coinvolto i due treni. Il magistrato non ha ancora disposto il sequestro dei convogli, anche se l’ipotesi al momento non viene totalmente esclusa, ma gli investigatori della Procura stanno raccogliendo gli elementi per comprendere se lo scontro sia dipeso da un errore umano o da un guasto tecnico.

[Foto ANSA]

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: