Cadono in un dirupo nella notte: morti due tredicenni in Trentino

tredicenni_dirupo

Erano andati a fare una escursione con il nonno di uno dei due in Trentino Alto Adige a malga Staboletto, nei dintorni delle loro case. Erano arrivati in una baita in quota  intorno ai 1.700 metri, quando i due ragazzi di 13 anni si sono allontanati per scattare delle fotografie. L’allarme è scattato quando per l’ora di cena non sono tornati nella baita dove avrebbero dovuto passare anche la notte. I familiari hanno allertato i soccorsi  dopo una prima ricerca nei dintorni non andata a buon fine. Soccorso alpino e volontari dei vigili del fuoco, insieme alla gente del posto e anche al padre di uno dei due ragazzini, hanno cercato a monte dell’abitato di Daone e nella notte li hanno trovati, purtroppo senza vita.

Prima di mezzanotte, dopo tre ore di ricerche, è avvenuto il ritrovamento dei corpi che ha chiuso ogni speranza di rivederli tornare a casa a raccontare una brutta avventura: Fabio e Federico hanno perso la vita al termine di una caduta di una quarantina di metri in un dirupo.

Sono stati ritrovati uno accanto all’altro ormai privi di vita. Fabio Battocchi e Federico Bugna avevano appena 13 anni, a settembre dovevano iniziare la terza media, ma le montagne che li hanno visti crescere gli hanno portato via la vita, in val Daone, forse a causa di una scivolata sull’erba.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: