Bruxelles: due poliziotti accoltellati. Secondo la Procura Federale è un atto terroristico

bruxelles_terrorismo

Siamo arrivati al mese di ottobre, e si avvicina inesorabile il primo anniversario dai terribili attacchi terroristici che hanno colpito la Francia nella sua città simbolo, Parigi, provocando centinaia di morti e feriti, seguiti poi da altri attacchi di natura terroristica portati a termine prima a Bruxelles, nel marzo di quest’anno, e durante l’estate sempre in Francia, a Nizza, dove molti innocenti hanno perso la vita.

In tal senso sono continue le notizie che trapelano periodicamente in seguito all’arresto di persone legate a gruppi di terroristi impegnati persino nell’organizzare nuovi attacchi, ed è proprio oggi che Bruxelles si è trovata nuovamente a vivere momenti di paura, quando un sospetto terrorista, ha accoltellato due poliziotti e ne ha ferito un terzo prima di essere bloccato dalle autorità.

Non  stata una giornata tranquilla per la città di Bruxelles, che inizialmente ha dovuto affrontare una chiamata anonima rivolta alle autorità che informava di possibili pacchi bomba all’interno dell’edificio Portalis, sede della Procura, e della stazione Gare du Nord. Entrambi i luoghi sono stati evacuati per consentire alle forze di polizia di affrontare il potenziale pericolo, ma in seguito la situazione è tornata alla normalità in quanto si sarebbe trattato di un falso allarme. In seguito, presso Gare du Midi, è stato identificato un pacco sospetto, che tuttavia non conteneva nulla di sospetto.

In seguito a questi falsi allarmi, tuttavia, si è verificato qualcosa di diverso. Un uomo, fermato dalla polizia per controlli di routine, ha reagito accoltellando e ferendo due agenti, uno al collo e uno allo stomaco, riuscendo a fuggire, prima di essere fermato da un terzo poliziotto. Quest’ultimo è stato ferito al volto, ma è comunque riuscito a fermare il sospetto sparando a una gamba. Nessuno dei tre poliziotti, fortunatamente, è in pericolo di vita.

La procura federale è riuscita a identificare l’uomo responsabile di quanto accaduto oggi a Bruxelles, e ha descritto quanto accaduto come un atto di terrorismo. Il responsabile sarebbe un ex militare belga, già noto alle autorità per altre vicende legate al terrorismo. Quanto accaduto oggi segue l’allarme bomba che pochi giorni fa ha portato all’evacuazione della stazione di Bruxelles, ed è innegabile come contribuisca a generare molta paura nella popolazione, riportando alla mente i terribili fatti del 22 marzo scorso, quando una serie di attacchi rivendicati dall’ISIS e portati a termine da tre terroristi hanno colpito la stessa città, in particolare l’aereoporto e la stazione metropolitana di Maalbeek, provocando 32 morti e centinaia di feriti rimasti coinvolti nelle esplosioni di bombe contenenti chiodi, per creare più danno possibile alle vittime.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: