Bonus cultura: Come ottenere e spendere i 500 euro

spidSpendere 500 euro in cultura: questo il regalo del Governo per tutti i nati nel 1998 che potranno utilizzarlo in concerti, musei, libri ed eventi culturali. Il tutto entro il 31 dicembre 2017. Utilizzare i soldi messi in regalo dallo Stato è semplice e basterà registrarsi sull’applicazione web 18app, così da poter gestire il bonus. Questo però dopo aver ottenuto lo Spid ossia il Sistema pubblico di identità digitale, che potrà essere richiesto dal giorno del proprio diciottesimo compleanno e che sarà necessario ogni volta per accedere al sistema.

Così armati di maggiore età e con un proprio indirizzo e-mail, numero di cellulare, documento di identità valido (carta di identità o passaporto) e tessera sanitaria con il codice fiscale,ci si potrà rivolgere ad uno dei quattro identity provider: InfoCert, Sielteid, Tim e Poste italiane. Ogni provider ha una procedura differente. Con Sielte, ad esempio, è possibile registrarsi gratuitamente via webcam o di persona mentre con InfoCert la registrazione via webcam si paga e ha un costo di 9,90 euro mentre di persona è gratis. Con le Poste, occorre registrarsi prima online e poi andare fisicamente in un ufficio. Infine con Tim si ha solo la procedura online anche se serve la carta di identità elettronica.

bonus_cultura

Scelto il provider ed ottenuto il proprio Spid il neo diciottenne potrà accedere al sito  18app e proseguire inserendo le proprie credenziali fino alla scelta del prodotto da “Acquistare”. Basterà navigare nella lista degli esercenti tra quelli fisici e quelli solo digitali. Si avrà poi un buono che potrà essere salvato in formato Pdf e messo sul proprio device, oppure stampato per poter essere presentato alla cassa per ritirare il proprio premio.

La scelta è molto vasta e si va dall’abbonamento o dal singolo biglietto di ingresso per cinema, teatri o concerti, ma anche musei, festival e fiere culturali, monumenti, parchi e anche il circo. Ma si possono prendere anche beni materiali come libri sia cartacei che ebook, o audiolibri. Non rientrano nel bonus invece CD e DVD. A ogni acquisto verrà decurtata la somma dal proprio portafoglio virtuale di 500 euro e questo solo nel momento in cui verrà preso il bene dall’esercente (non nel momento della stampa del buono). I buoni non ancora validati potranno così essere eliminati o cambiati con altri sempre rientrando nella somma del bonus. Questo ad eccezione per i buoni richiesti per musei, parchi e monumenti. La registrazione è possibile fino al 31 gennaio 2017 e fino alla fine del prossimo anno per utilizzare il bonus.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: